Pupia.TV - Campania Aggiungi Pupia ai Preferiti Preleva feed RSS
 

 OnLine  
34
 Visite
4069744
.
.
.
.
.
.
 
Truffa alle assicurazioni: arresti nel nolano

di Redazione del 15/07/2010 in Cronaca - Letto 4209 volte

 NAPOLI. Sgominata, nel napoletano, un’associazione per delinquere finalizzata a truffe ai danni delle assicurazioni.

Quindici i componenti, coinvolti anche avvocati e medici compiacenti. Nove le misure cautelari eseguite dai carabinieri della compagnia di Nola: 4 in carcere, 3 agli arresti domiciliari, 2 di sottoposizione all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. I reati contestati vanno dall’associazione per delinquere finalizzata alla truffa al danneggiamento fraudolento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona; dalla ricettazione alla falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e falsità in scrittura privata e al peculato.

 

L’indagine, condotta dai carabinieri e coordinata dalla locale Procura, ha avuto inizio nel dicembre 2008 quando militari di una stazione dell’agro nolano accertarono la falsità di un sinistro stradale simulato per ottenere indebitamente il risarcimento danni dalla compagnia assicurativa. Successive indagini, condotte con intercettazioni ambientali seguite da perquisizioni, hanno consentito di provare l’esistenza dell’associazione per delinquere, operante nell’area nolana ed in parte di quella vesuviana e nell’avellinese.

 




 

Pupia Network










Altre Operazioni
Pagina Stampabile    Segnala questo articolo a un amico

Condividi articolo su:
    

Non è possibile commentare questo articolo

Si ricorda che le responsabilità dei contenuti degli articoli sono a carico del singolo autore e che si può risalire all'indirizzo IP del Pc da cui vengono scritti i commenti. Pertanto, si raccomanda un linguaggio moderato e corretto.

PUPIA di Andrea Aquilante: testata editoriale telematica iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale di Santa Maria C.V. (Ce) n. 692 del 20 settembre 2007 - P.I. 03296370616. Powered by Clanius.