Pupia.TV Aggiungi Pupia ai Preferiti Preleva feed RSS
 On-line  
62
 Visite
5130855
 
     HOME Portale  ·  Aversa  ·  Top 10  ·  Archivio  ·  Chat  ·  Redazione     
“Una Mano Tesa”, serata dedicata alle vittime della strada
di Redazione del 26/05/2011 in Musica & Spettacolo - Letto 3129 volte

 AVERSA. La serata di gala di “Una Mano Tesa”, svoltasi il 25 maggio al Teatro Cimarosa di Aversa, dedicata alle vittime della strada, ha regalato agli spettatori tante emozioni e commozione. 

Molto apprezzata la performance della compagnia teatrale “Acquerello Napoletano” con la commedia “L’Avaro di Molière”. Gli attori, bravissimi, la scenografia eccezionale, i costumi perfetti. Un grande spettacolo offerto da questi grandi attori, che, con la loro partecipazione, hanno arricchito e non poco l’evento ideato da Donato Liotto, presidente dell’associazione “New Dreams”, portando un sorriso e tante risate a persone che ne avevano davvero bisogno. Tante persone presenti in sala, come le tante famiglie dei ragazzi morti sulle strade, tra cui le famiglie Cecchini, Di Guida, Mungiguerra, Grieco, Nasti, Pellegrino, Ciaramella, e tanti ancora, provenienti da Napoli, Caserta, Aversa e provincia.

 

Sul palcoscenico magnificamente addobbato di piante e fiori dalla ditta Moccia di Aversa, la serata ha avuto inizio con la recitazione di un testo “Cara Mamma” da parte dell’attrice e cantante Maria Rosaria Carcarino e, a seguire, con l’inno della New Dreams  “Vuless immaginà” scritto da Liotto, musiche di Fabio Mirabelli, per l’occasione in versione “remix” eseguita dal cantautore aversano Salvatore Pomponio. Entrambi artisti bravissimi che, i quali, fanno parte dello staff della New Dreams e che sostengono gli eventi dell’associazione legati alla solidarietà. Molte le persone intervenute in rappresentanza di molteplici realtà del mondo del sociale e della scuola, tra cui Rosa Orabona delle “Volontarie  Vincenziane” dell’Ente Moretti, la professoressa Clelia Martino, titolare della scuola privata Sant’Agostino, con sede al “Moretti” che offre assistenza ai bimbi di famiglie disagiate, Carmine Sabia, presidente del cda dell’Ente Moretti, il preside Gennaro Cristiano dell’Itc “A.Gallo” di Aversa, la dottoressa Maria Grazia Ciuferri di Napoli, psicoterapeuta e scrittrice, che fornisce assistenza presso il distretto sanitario di base a Caivano  per genitori che hanno perso un figlio, la professoressa Maria Di Grazia in rappresentanza dell’Istituto “Mattei” e tutti gli allievi che hanno contribuito alla riuscita dell’evento. Inoltre, il sindaco di Trentola Ducenta Michele Griffo, anch’egli impegnato a sostenere con la sua amministrazione la causa legata agli incidenti stradali, presenza quest’ultima, molto gradita a Liotto, visto la tematica che li accomuna.

 

In sala anche la presenza della giovane Roberta Pizzo e della mamma di Pietro Capone, Assunta Verde. Le foto dell’evento sono state affidate di nuovo alla giovane Laura D’Auria, e il coordinamento allo staff della New Dreams. Sul palco anche la giovane psicologa Nunzia Fioretti, segretaria della New Dreams,  che  ha affiancato Liotto nella conduzione dell’evento. Biagio Ciaramella, referente locale della Federazione italiana familiari delle vittime della strada, e la moglie Elena, genitori del compianto Luigi Ciaramella, hanno ricevuto la targa di “Benemerenza Civica” in ricordo del loro amato figlio, oltre a una poesia dedicata da Liotto a questi coraggiosi genitori dal titolo “Ammore senza cunfine” riferito al fatto che Luigi, nato in Brasile, venne adottato da questi due splendidi genitori. A seguire una lettera scritta dalla signora Elena e letta da Maria Rosaria Carcarino - “Un figlio scrive alla sua mamma”. Nicola De Chiara, vicesindaco di Aversa, ha portato i saluti della città in assenza del sindaco Mimmo Ciaramella, che sta ancora recuperando dai problemi di salute.

 

Dal palco, Liotto ha ringraziato l’amministrazione per il sostegno ricevuto, mentre Biagio Ciaramella ha commentato: “Ringraziamo, a nome dell’Associazione Vittime della Strada,  Donato Liotto per tutto quello che, ha fatto per noi, per averci consentito, attraverso la sua manifestazione, di portare alla ribalta queste tragedie che ci hanno duramente colpiti. Grazie a lui, oggi, siamo ‘più visibili’. Ed è per questo che gli doniamo una targa della nostra associazione  a nome di tutte le vittime della strada, per ricordare lo splendido momento che ci ha regalato”.

 

Da parte sua, Liotto ha dichiarato: “Noi ce l’abbiamo messa tutta per far sì che questa serata portasse un minimo di serenità a chi ha perso un figlio. La risposta c’è stata, anche se si poteva fare molto di più, ma questa era una serata particolare, e non sempre coglie l’interesse generale di tutti a partecipare con solidarietà verso queste famiglie e contribuire a sostenere tematiche importanti. Solo chi le subisce ne conosce il vero significato. E forse la cosa tragica è proprio questa. Anche la compagnia teatrale Acquerello Napoletano ha subito una tragedia lo scorso anno, con la perdita di un loro componente, una giovane attrice di nome Sara, aveva 25 anni, mentre tornava dalle prove dello spettacolo che si è svolto stasera, venne falciata via sulla strada in un pauroso incidente stradale, provocato da una persona in stato di ebbrezza. Anche a loro, a sorpresa, ho voluto donare un riconoscimento strameritato, con l’attestato di benemerenza Civica della città di Aversa e della New Dreams, in ricordo della giovane Sara. Non era facile per loro recitare in una kermesse dedicata proprio alle vittime della strada. Molti, purtroppo, vivono di momenti, ma molti di più, come quelli che hanno presenziato a questa serata, e fortunatamente ne son stati  tanti, vivono di fatti e di concretezze. Anche io, con umiltà, come loro, seguo questa scia. Come disse Veronica De Laurentiis: ‘Non tutti, caro Donato, fanno parte della nostra tribù’. C’è molta verità in questa affermazione, credetemi. Noi, come ho sempre detto, non cerchiamo ‘audience’. Chi ama mostrarsi su palcoscenici, solo per mettersi in mostra, ha tutto il nostro rispetto, ma certamente non avrà mai la nostra condivisione, specialmente se la loro presenza, viene meno proprio in occasione di queste manifestazioni. Dimostrare solidarietà a queste persone era doveroso. Questa mia non vuole essere una polemica ma solo un reale dato di fatto. Il nostro obiettivo è stato raggiunto, possiamo ritenerci soddisfatti sotto ogni punto di vista. Tante persone hanno collaborato con noi e contribuito con impegno a farci raggiungere gli obiettivi comuni che ci eravamo posti. Abbiamo regalato forti emozioni ai presenti e a chi non ha più un figlio per causa degli incidenti stradali. Abbiamo raggiunto la somma di 1500 euro che sarà interamente devoluta a Roberta Pizzo. Ringrazio tutte le persone che hanno contribuito assieme a noi, unite nella solidarietà, a raggiungere questa cifra. Altro doveroso ringraziamento lo faccio agli sponsor della manifestazione, addobbi Fluoreali  Moccia, Miroma Ceramiche, Torchia Brokers di Caserta, Gastrò, Net En Joy”.  

Altro info su: www.associazionenewdreams.it

 

"Una mano tesa" - Serata di Gala al Cimarosa - VIDEO





Pupia Network

Altre Operazioni
Pagina Stampabile    Segnala questo articolo a un amico

Condividi articolo su:
    








 
 


 

Non è possibile commentare questo articolo

 

Si ricorda che le responsabilità dei contenuti degli articoli sono a carico del singolo autore e che si può risalire all'indirizzo IP del Pc da cui vengono scritti i commenti. Pertanto, si raccomanda un linguaggio moderato e corretto.

PUPIA di Andrea Aquilante: testata editoriale telematica iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale di Santa Maria C.V. (Ce) n. 692 del 20 settembre 2007 - P.I. 03296370616. Powered by Clanius.