Napoli

Napoli, spari in un bar in via Toledo: gambizzato un 23enne

Terrore in pieno centro di Napoli, in via Toledo. Spari tra la folla, nella Caffetteria Sommella, bar all’angolo con via Pasquale Scura, poco dopo le 8 di stamani Gambizzato un ragazzo di 23 anni. Sul posto è intervenuta la polizia. Stando alle prime ricostruzioni, il giovane, Antonio Giarnieri, 23 anni, incensurato), questa mattina era regolarmente al lavoro nel bar, quando uno scooter con due persone in sella si è fermato davanti al locale. Una delle due è scesa e ha fatto fuoco verso la vittima.

“Un vero e proprio agguato – dichiara Francesco Chirico, presidente della seconda municipalità – fatto ad un ragazzo che lavora nel bar, ferito alla gamba ora al Pellegrini. Qualunque sia il movente è un dolore per il territorio. Personalmente, data la dinamica, credo si tratti di camorra, ma lo stabilirà chi di dovere. Un episodio gravissimo avvenuto in un orario in cui in zona ci sono studenti, professionisti, bambini. Questi criminali non si fermano davanti a nulla”.

La polizia indaga anche su un altro episodio, avvenuto questa notte, intorno alle 2.30. Un ragazzo si è recato all’ospedale Pellegrini per una ferita d’arma da fuoco. Ha detto di essere stato avvicinato da una persona in vico Paradiso alla Salute (zona Materdei), che gli ha sparato contro. Il giovane è stato refertato per una ferita alla gamba destra, con prognosi di quaranta giorni.

Episodi che seguono quelli di ieri sera quando un uomo di circa 30 anni, Alessandro Napolitano, è stato ucciso in un agguato a Napoli, in via Cupa Capodichino, nella zona di Miano. La vittima si trovava a bordo della sua auto, una Opel grigia, nei pressi della abitazione della madre. Il killer gli ha esploso contro, a distanza ravvicinata, diversi colpi di pistola, alcuni dei quali alla testa. Un’esecuzione studiata evidentemente per non lasciare scampo alla vittima. Le indagini sono aperte a tutte le ipotesi, anche perché – sulla base delle prime informazioni disponibili – Napolitano non era affiliato ad alcun clan. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico