Caserta Prov.

Aversa, chiesa di San Francesco gremita per il concerto promosso dai Lions

Aversa (Caserta) – Grandissimo successo per il concerto di sabato scorso, ad Aversa, dell’Autunno Musicale, storica kermesse ideata e diretta dal maestro Antonino Cascio dell’Orchestra da Camera di Caserta, patrocinata dal Ministero dei Beni Culturali e dalla Regione, con il patrocinio morale del Comune di Aversa, giunta ad Aversa nella chiesa di San Francesco, grazie al Lions Club Aversa Città Normanna e alla tenacia di Giuseppe Lettieri, già direttore artistico dello “Jommelli Cimarosa Festival”, da sempre impegnato per promuovere e valorizzare i grandi compositori aversani  e  Aversa città di Musica.

“Un concerto bellissimo – dichiara Lettieri – con una chiesa gremita all’inverosimile nonostante il sabato, le difficoltà della Ztl e la concomitanza del prestigiosissimo Premio Bianca D’Aponte che si teneva a pochi passi presso il Teatro Cimarosa. Concomitanza non voluta sia chiaro, perché la data del concerto era stata programmata già a fine agosto. Ma alla fine è stato un bene, il pienone ad entrambi gli eventi, sottolinea che Aversa è davvero città di Musica ed il vero peso di Cimarosa sta nelle sue composizioni che lo hanno consegnato alla gloria immortale. Dispiace per l’assenza dell’Amministrazione ma si rifaranno per il prossimo concerto previsto il 23 Novembre presso la chiesa di San Pietro a Maiella, meglio conosciuta come chiesa della Madonna di Casaluce a via Roma, quando insieme alla bellissima orchestra casertana diretta da Antonino Cascio, arriverà una star mondiale del violino. Ringrazio infine non solo don Pasqualino De Cristofaro per la disponibilità che  dimostra in tutte le occasioni di vera cultura  ma anche e soprattutto il Lions Club di Aversa e il presidente Roberto Fabozzi per aver sposato sia la causa musicale, sia quella legata alla raccolta fondi per il restauro del quadro dello Spagnoletto, promosso dall’associazione Amici di San Francesco, con la quale abbiamo iniziato questo percorso di raccolta fondi, al fine di salvare una delle opere di maggior pregio artistico che ci sono in città”.

Il flautista Giuseppe Nova ed il violista TeJakehiro Konoe hanno ammaliato il pubblico presente, nonostante molte persone abbiano dovuto assistere all’impiedi il concerto. Ottima anche la performance dell’Orchestra da Camera di Caserta, con l’aggiunta anche dei fiati, quasi in versione semi sinfonica, diretta magistralmente da Antonino Cascio che riveste anche il ruolo di infaticabile animatore della musica colta nella nostra regione.

“Un ottimo inizio questo percorso cimarosiano – ha dichiarato soddisfatto Roberto Fabozzi, presidente del Lions Club Aversa Città Normanna – che abbiamo lanciato quest’anno in occasione della ricorrenza del restauro dell’atto di battesimo di Cimarosa, sponsorizzato appunto dal nostro club dieci anni fa. Ringrazio Giuseppe Lettieri, che come dieci anni fa, ci ha invitato ad adoperarci per il nostro illustre concittadino Cimarosa e noi Lions, fedeli al nostro motto we serve, subito abbiamo aderito, ideando con lui questa iniziativa, con il contributo fondamentale del Maestro Cascio e dell’Orchestra da Camera di Caserta. Una iniziativa che ha anche prodotto un risultato materiale come la raccolta di oltre 400 euro per il restauro della pala d’altare di San Francesco dello Spagnoletto. E sul restauro, visto che i soci sono anche rimasti colpiti nelle loro sensibilità da questa raccolta fondi per recuperare una preziosissima opera d’arte della nostra Aversa, come club ci adopereremo anche con altre manifestazioni per raccogliere ulteriori fondi”.

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico