Gricignano

Gricignano, contributi per i figli delle vittime del lavoro: al via le richieste

Un contributo per i figli delle persone decedute sul lavoro. E’ quello previsto dalla legge regionale numero 13 del 2015, a beneficio dei figli legittimi, naturali, riconosciuti o riconoscibili, adottivi di genitori deceduti per incidenti sul lavoro o anche nei casi in cui la vittima risulti sprovvista di copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro. Ed è destinato al sostegno del percorso socio educativo, d’istruzione e formazione dei figli.

L’amministrazione comunale di Gricignano, guidata dal sindaco Vincenzo Santagata, a tal proposito ha diramato una nota per informare i cittadini interessati ad accedere ai contributi. Per presentare richiesta sono fondamentali i seguenti requisiti: età non superiore ai 28 anni, o a 35 anni in caso di iscrizione universitaria; genitore residente, al momento del decesso, in uno dei comuni della Regione Campania; iscrizione ad un servizio socio-educativo presso qualsiasi scuola di ogni ordine e grado, sia pubbliche che private, università o corsi di formazione professionale riconosciuti dalla Regione; reddito del nucleo familiare, per l’anno 2018, non superiore a 38mila euro ad esclusione del reddito del familiare deceduto.

Il beneficiario può servirsi del contributo nei limiti della destinazione imposta per legge, ovvero relativo alle tasse di iscrizione, delle rette di frequenza, per l’acquisto dei libri di testo e di ausili scolastici, per il servizio mensa e per l’abbonamento, per uso scolastico, del servizio di trasporto pubblico. L’importo è determinato in relazione alla fascia Isee (ordinario) e al percorso formativo frequentato. Le risorse finanziare disponibili per l’esercizio finanziario 2019 sono quantificate in una cifra totale di 100mila euro da erogare in base alle domande che perverranno all’Ente. Nella graduatoria che sarà stilata all’arrivo delle domande, nel caso specifico di parità di reddito Isee sarà erogato il contributo al soggetto meritevole per profitto scolastico. Si precisa, inoltre, che il contributo non è soggetto a tassazione Irpef ed è cumulabile con altre forme di sostegno economiche previste in favore dei familiari delle vittime di infortuni sul lavoro.

Le domande (scarica l’avviso contenente il modello CLICCANDO QUI) possono già essere presentate dai beneficiari se maggiorenni, o da un legale rappresentante se minorenni o incapaci, entro e non oltre il 16 ottobre prossimo. Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione: fotocopia di un documento valido del soggetto richiedente, nel caso di minore o incapace, quello del genitore o del tutore; modello Isee ordinario che attesti il reddito del nucleo familiare accertato. La richiesta può essere inoltrata a mezzo di raccomandata a/r, o tramite consegna a mano, in busta a chiusa, presso la Giunta Regionale della Campania – Direzione Generale per l’Istruzione al Centro Direzionale Isola A6, in via Giovanni Porzio n.13, Napoli (cap 80143); oppure tramite Pec all’indirizzo staff.501191pec.regione.campania.it con il seguente oggetto: “Domanda di contributo ex Legge Regionale 13/2015”.

L’erogazione del contributo avverrà in due soluzioni: acconto pari al 60% del finanziamento assegnato (acconto erogato a seguito della pubblicazione dell’atto di ammissione e finanziamento); saldo finale, previa presentazione di apposita istanza corredata da idonea documentazione attastante la diligente frequenza scolastica o formativa e l’ultimazione dei cicli scolastici o formativi annuali. Per ulteriori informazioni è possibile consultare l’avviso pubblico sul sito del Comune di Gricignano (clicca qui).

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico