Home

Venezia, grave incidente nautico al Lido: 3 morti

Una imbarcazione si è schiantata, nella serata del 17 settembre, all’altezza della bocca di porto del Lido di Venezia. Il bilancio dell’incidente è tragico: tre persone sono morte, una quarta è ferita. I soccorsi sono intervenuti in forze, comprese le unità della capitaneria di porto, i sommozzatori dei vigili del fuoco e le idroambulanze del 118. La barca, un motoscafo da gara, arrivava da Montecarlo: tra le vittime c’è Fabio Buzzi, di Lecco, progettista e pilota motonautico di 76 anni che al momento dell’incidente stava tentando di stabilire il record della Venezia-Montecarlo.

Il mezzo, ormai quasi arrivato al traguardo, si è scontrato contro gli scogli della lunata (la diga che si trova all’esterno della bocca di porto) per poi impennarsi e saltare la barriera, affondando dalla parte opposta. I corpi dei primi due deceduti sono stati recuperati subito, mentre un terzo componente dell’equipaggio che inizialmente risultava disperso è stato individuato poco dopo, anche lui senza vita, dai vigili del fuoco. Oltre a Buzzi sono morti l’italiano Luca Nicolini e il pilota inglese Eric Hoorm. La persona ferita è Mario Invernizzi, che è stato trasferito all’ospedale di Venezia dove si trova alle prese con i gravi traumi riportati in seguito all’impatto. Invernizzi, così come Buzzi e Nicolini, è della zona di Lecco.

“È con profondo, sentito, sincero dolore – scrive Afredo Malcarne, presidente di Assonautica – che diamo notizia del grave incidente accaduto stasera all’imbarcazione di Fabio Buzzi. Il mezzo a circa 80 nodi si è schiantato sulla lunata di protezione del Mose della bocca di porto di Venezia Lido. Purtroppo per 3 dei 4 componenti dell’equipaggio non c’è stato nulla da fare, Fabio Buzzi e due piloti inglesi sono morti. Dell’unico superstite, Mario Invernizzi, non si conoscono al momento le condizioni. I cronometristi del record, tra i quali il nostro consigliere di Venezia Gianni Darai, non hanno potuto fare grandi cose per il soccorso se non avvisare le forze di polizia e il 118. Un gravissimo lutto colpisce lo sport italiano e la motonautica intera. Tre uomini esperti, appassionati di mare e di velocità ci lasciano in un atto che resta parte dello sport pur nel suo tragico epilogo. Alle famiglie, ai team, al presidente Fim Vincenzo Iaconianni e al presidente Uim Raffaele Chiulli giungano le più sentite condoglianze da parte di Assonautica Italiana”.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli - Un libro di ricette degli istituti alberghieri finanziato dalla Uil (18.10.19) https://t.co/uJN3Lq9FkF

Mondragone, sequestrato stabilimento balneare con annessa discarica abusiva - https://t.co/Wt2mNU289Y

Cesa, nuova sede per Consulta Disabili e Casa delle Associazioni - https://t.co/TlfU42u0Bc

Macerata Campania, diffonde foto osé della ex per vendetta: arrestato - https://t.co/HIn0hHuSEF

Condividi con un amico