Caserta Prov.

Aversa, Teatro Cimarosa gremito per Stabile: “Io non ho padroni, sono un uomo libero”

“Amministrare una città come Aversa non è un gioco da ragazzi”. Con queste parole il candidato sindaco Giuseppe Stabile ha esordito nel corso della presentazione tenutasi questa mattina in un Teatro Cimarosa strapieno. “Sono tornato dopo una breve pausa e ho scelto di scendere in campo per l’amore che nutro nei confronti della mia città”, ha aggiunto.

Stabile ha presentato la coalizione di liste che supporta la sua candidatura: “Aversa al Centro, Pda, ChiAma Aversa e Forza Italia, “tutte composte da persone legate da valori di riformismo cattolico moderato e social democratico”, ha spiegato Stabile, sottolineando “Metto in campo la mia esperienza e competenza per amministrare Aversa. L’amministrazione comunale di una città come la nostra, ovvero una città media, ha delle grosse problematiche e delle importanti sfide da affrontare. Gestire l’amministrazione comunale non è un gioco da ragazzi. Per questo ritengo che la competenza e l’esperienza rappresentino dei valori aggiunti”.

Spazio, poi, al programma elettorale. Si è parlato di traffico e mobilità: “Una vera emergenza per Aversa che deve essere affrontato con la redazione di un piano di mobilità che contenga al suo interno anche un piano parcheggi e piano traffico”. La sicurezza, per Stabile, “è un bisogno primario per tutti che deve essere affrontato con un nucleo interforze affinché non ci siano zone franche in città”. Sulle politiche sociali “Aversa deve tornare capofila dell’ambito socio sanitario e guida dell’intero agro aversano”. Mentre per l’urbanistica, il candidato sindaco ribadisce l’idea di “consumo di suolo zero per il redigendo Puc”.

In chiusura, Stabile si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: “Per indole non mi appassionano le polemiche che lascio ad altri. Devo però ribadire che non ho padroni. Sono un uomo libero che intende privilegiare solo gli interessi della città. Aversa si trova in un momento delicato e fondamentale. Non possiamo affidarci all’improvvisazione. Aversa ha bisogno di una guida esperta. Dobbiamo farlo per noi, per i nostri figli e per i nostri nipoti. Per far trovar loro una città migliore. Aversa deve tornare alla normalità”.

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico