Trentola Ducenta

Trentola Ducenta, stop raccolta rifiuti. Apicella: “Sagliocco e i suoi si vergognino”

I Cittadini di Trentola Ducenta, da qualche giorno, stanno vivendo una condizione di estremo disagio per la sospensione della raccolta differenziata della spazzatura. Ed è gravissimo. Inaudita, poi, è la situazione di emergenza in cui sono costretti a vivere i lavoratori della ditta incaricata della raccolta: da circa tre mesi circa 14 persone (è appena il caso di ricordare che dietro ognuno di loro ci sono altrettante famiglie!) non hanno percepito un solo centesimo di euro. Sì cari Concittadini, avete capito bene, non li stanno pagando. In compenso, però, il sindaco ha preso in mano la situazione fissando riunioni su riunioni alle quali, puntualmente, non si presenta e non risolve nulla.

Lo stato di agitazione di questi lavoratori, più che legittimo, nasce da una esigenza, quella di sopravvivere, e per questo lo consideriamo comprensibile e necessario. Ancora ieri il sindaco aveva convocato la ditta Sinergy, rappresentata dall’ing. Gerardo Daniele e dal capo cantiere Giovanni Cantone, per affrontare in modo, forse, risolutivo il problema. La riunione si è tenuta in Comune, nell’ufficio competente, alla presenza dell’arch. Bassolino e del geom. Cerullo. La dirigente dell’Ufficio, per mandato del sindaco, aveva già approntato una documentazione atta alla risoluzione del problema (liquidazione degli importi dovuti alla ditta ed atti per un affidamento provvisorio del servizio raccolta alla stessa ditta). Risultato: per l’ennesima volta, il sindaco non si è presentato. Ha delegato un suo consigliere (Perfetto) e l’avv. Saverio Griffo (dobbiamo ancora capire chi è e che ruolo ufficiale ha in questa amministrazione!).

Nel frattempo, il sindaco si è anche premurato di bloccare i provvedimenti che l’arch. Bassolino aveva preparato e che necessitavano solo di una firma, per essere poi, notificati alla ditta interessata. Tale situazione ha determinato l’immediata continuazione dello stato di agitazione, regolarmente comunicato, dalle organizzazioni sindacali di categoria, tanto al sindaco quanto al Prefetto di Caserta. Ai lavoratori tutta la nostra solidarietà ed il nostro plauso per l’abnegazione e lo sforzo che stanno mettendo in atto, assicurando il servizio essenziale sul territorio. È l’evidente senso di attaccamento al dovere, generosità e comprensione che gli operatori del settore stanno dimostrando di possedere. Questi uomini, sì che vogliono bene alla Città. Sono partecipi del disagio dei Cittadini, alleviandone, per quanto possibile, il disservizio.

Al sindaco ed all’amministrazione non possiamo che gridare, con tutta la nostra forza, ancora una volta, vergognatevi. Ma la saggezza dei nostri avi non vi ha insegnato niente? Non sapete che chi lavora aspetta premio? Del resto come potete saperle queste cose, la vostra “mangiatoia” è molto bassa! Forse siete distratti da altre problematiche? Avete cose più serie da affrontare? Come la passata “conferenza stampa”? Anche qui, pressapochismo e qualunquismo hanno regnato. Avete tentato di distogliere l’attenzione da cose gravi, ma non avete chiarito un bel niente. Anche i giornalisti presenti si sono resi conto della vostra farsa. Quanto dovrà ancora durare queste vostra inettitudine amministrativa? Quanto dovrà ancora durare la lenta ed inesorabile agonia in cui versa il Paese? Ma siete capaci di fare qualcosa di buono e legittimo?

I consiglieri di opposizione Michele Apicella e Teresa Martucci

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, D&T: "Noi sosteniamo Alfonso Golia, basta con ammucchiate elettorali" - https://t.co/AoXSSbJCeu

Aversa, il corto su Cimarosa in finale al festival dei Pinewood Studios di Londra - https://t.co/fdgqhUXzW0

Teverola, Teresa Barbato si candida: "Con Biagio Lusini per ripartire" - https://t.co/pb2qnbWQra

Parete, è polemica sulla "strada dei defunti" - https://t.co/aOWFjCCJHl

Condividi con un amico