Home

M5S, piattaforma “vulnerabile”: sanzione da 50mila euro a Rousseau

Il Garante per la privacy ha emesso una serie di provvedimenti nei confronti dell’associazione “Rousseau”, tra cui una multa da 50mila euro. La piattaforma del Movimento 5 Stelle dovrà inoltre completare l’adozione delle misure di auditing informatico e assegnare credenziali di autenticazione ad uso esclusivo di ciascun utente con privilegi amministrativi. Entro 60 giorni dovrà invece effettuare una valutazione sulla protezione dei dati, riferita al voto online.

L’ufficio del Garante, si legge nel provvedimento, ha “constatato e accertato delle criticità, che configurano “la violazione di quel generale dovere di controllo sulla liceità dei trattamenti che grava sul titolare del trattamento e, in particolare, dell`obbligo di assicurare più adeguate garanzie di riservatezza agli iscritti alla piattaforma medesima”.

“E’ pertanto evidente come la mancata adozione di tali misure e, per converso, l’avvenuta condivisione delle credenziali di autenticazione tra più soggetti legittimati alla gestione della piattaforma rappresentino una violazione dell`obbligo di predisposizione, da parte del responsabile del trattamento, di misure tecniche e organizzative adeguate”, rileva il Garante.

L’infrastruttura tecnologica di Rousseau è stata potenziata recependo le osservazioni del Garante e così ha risposto alla domanda di maggiore innovazione e a quella di essere uno strumento all’avanguardia in grado di soddisfare le esigenze degli utenti e delle tante attività che vengono svolte sulla piattaforma”. Così Enrica Sabatini, braccio destro di Davide Casaleggio e una dei soci dell’associazione Rousseau.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico