Aversa

Elezioni, Imma Dello Iacono va oltre i partiti e lancia “Obiettivo Aversa”

Aversa – A pochi giorni dall’ufficializzazione delle liste elettorali si fa strada “Obiettivo Aversa”, un progetto civico nato per volontà di Imma Dello Iacono, prima dei non eletti di “Forza Aversa”. “Da una sintesi di esperienze diverse nasce la lista civica ‘Obiettivo Aversa’. Un progetto nuovo –  spiega Dello Iacono – ideato nella nostra città, che non si fonda sulle solite logiche applicate nelle segrete stanze dei partiti, ma sulla partecipazione senza intermediazioni dei cittadini, sulla condivisione delle cose da fare per Aversa e su un percorso chiaro”.

“Non abbiamo partecipato volutamente ai tavoli elettorali a cui siamo stati invitati – fa sapere la fondatrice di ‘Obiettivo Aversa’ – avendo riscontrato molta attenzione per i nomi e i rapporti di forza tra partiti e liste e poca per le idee e i programmi.  A chi è rimasto deluso dalle tante promesse mai mantenute negli anni scorsi e dalla superficialità di promette mari e monti per raccattare voti, chiediamo di mettersi al nostro fianco per dar corpo ad un’idea di città proiettata nel futuro”.

“Le scelte di chi amministra – sottolinea – dovrebbero essere indirizzate dal buonsenso. Per far questo è indispensabile un dialogo aperto e continuo con i cittadini, le associazioni e le categorie economiche e sociali con le quali s’intende promuovere un rapporto stretto, collaborativo e aperto al confronto. Oggi più che mai è necessario un cambiamento radicale di mentalità in grado di far emergere le competenze e la passione civile. La partecipazione, la trasparenza, la solidarietà e la sostenibilità non sono semplici parole: sono prospettive”.

“Abbiamo individuato dei nuclei tematici – spiega ancora Dello Iacono – che vanno dalle politiche sociali ai servizi alla persona, dalla tutela del territorio alle politiche ambientali, dallo sviluppo economico a quello culturale. Portiamo con noi anche le battaglie condotte per la vivibilità in alcune zone di Aversa messe a dura prova dalla movida selvaggia e le esperienze maturate nella realizzazione di progetti finalizzati all’integrazione e alla valorizzazione dei minori provenienti da realtà difficili. Su questi punti, più che sulle quote di rappresentanza o sulle possibili cariche, siamo pronti ad aprire un dialogo costruttivo con le forze e le coalizioni che ambiscono ad amministrare la nostra città. Il tempo stringe e non è più il caso di arroccarsi a difesa di provenienze e ragioni di ‘bottega’. Si parli finalmente di idee e di azioni”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Casaluce, Pagano: “Città cantierizzata: al via i lavori per cinque progetti” https://t.co/lmPXax72sm

Elezioni Aversa, MCA fuori dalla competizione: “Nessun progetto ci affascina” https://t.co/c0YkZ5ZDDv

Gricignano, uniti contro l'amianto: gli "alunni rapper" della scuola 'Santagata' vincono concorso nazionale - https://t.co/Al0670N9NA

San Tammaro, sequestrato sito di trattamento rottami metallici - https://t.co/jvfAwMJIzm

Condividi con un amico