Cesa

Cesa, Autiero: “Commissione beni confiscati non lavora per assenze di De Angelis”

Cesa – Al fine di chiarire le notizie apparse sulla stampa in merito alla vicenda della composizione della commissione consiliare beni confiscati, Nicola Autiero, presidente della commissione consiliare sui beni confiscati, fa alcune precisazioni.

“La commissione da me presieduta – spiega Autiero – è composta, da regolamento, in maniera proporzionale da tre consiglieri eletti dalla maggioranza e due della minoranza. Anche il sistema di voto è tale da consentire la elezione dei componenti della minoranza. Quando fu votata la commissione, il consigliere Luigi De Angelis fu eletto con i voti della maggioranza e su indicazione della maggioranza. Nel momento in cui questi decise di passare all’opposizione, il sottoscritto ha invitato, in maniera ufficiale, il consigliere De Angelis a dimettersi da tale incarico, al fine di consentire alla maggioranza di eleggere un diverso componente. Il consigliere De Angelis non si è dimesso, assumendo, a mio avviso un atteggiamento politico poco consono, ma ha iniziato a disertare le sedute della commissione, bloccando, di fatto, i lavori della stessa”.

“Poiché il regolamento prevede che in caso di tre assenze consecutive opera una decadenza dalla commissione, era stata proposta la elezione di un nuovo componente. Sempre per avere un dialogo civile e costruttivo con le minoranze, per il momento, la delibera è ritirata”, sottolinea Autiero che, intanto, annuncia: “Nei prossimi giorni formulerò, in qualità di presidente della commissione, al consigliere De Angelis, e per conoscenza a tutti i consiglieri comunali, una richiesta di dimissioni, specificando i motivi per cui sarebbe politicamente corretto che lo stesso si dimettesse da tale organismo, anche per consentire a questo organismo di lavorare”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico