Home

Mileto, arsenale scoperto in capannone: pareti usate come poligono di tiro

I carabinieri della compagnia di Vibo Valentia, dei Cacciatori Calabria e del Nucleo Cinofili, al termine di una serie di controlli sul territorio a Mileto, hanno scoperto un arsenale all’interno di un capannone situato in un’area campestre, procedendo all’arresto di un 51enne, Francesco Corigliano, con l’accusa di detenzione illegale di armi e munizionamento da guerra. Il figlio dell’uomo, invece, è stato denunciato a piede libero per la detenzione di alcune munizioni da guerra.

Il capannone è stato trovato dai militari dell’Arma “con le pareti bucate da colpi d’arma da fuoco, usate quindi quali poligono di tiro come – sostengono i carabinieri – nel noto film sul bandito milanese Renato Vallanzasca”. In totale sono state trovate 213 munizioni di vario calibro per fucile e pistola, tre pistole semiautomatiche, di cui una con matricola abrasa, una pistola revolver, una balestra, due coltelli, un fucile semiautomatico, un moschetto con matricola abrasa e tre carabine ad aria compressa.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Condividi con un amico