Home

Bologna, droga dal Perù: arrestato capo ultras

Operazione antidroga tra le province di Bologna e Reggio Emilia da parte dei carabinieri. Dalle prime ore della mattinata 100 militari hanno eseguito 12 misure cautelari e 15 perquisizioni, per traffico di stupefacenti, sul territorio delle due province emiliane. Agli arresti domiciliari è finito anche Gianluca Landi, detto “Kuscino”, storico leader degli ultras della curva del Bologna. Al centro delle indagini “Nuevo Sol”, sviluppate dal Reparto Operativo-Nucleo Investigativo dell’Arma e coordinate dalla Procura della Repubblica di Bologna, due distinti gruppi italo-albanesi attivi nell’importazione di droga dal Perù, instradata attraverso la Spagna e immessa sul mercato emiliano.

Il primo gruppo faceva riferimento all’italiano Ranko Claudio Pawan che con l’aiuto della madre e della fidanzata, anche loro arrestate, guidava l’organizzazione che forniva droga alla Bologna bene e ai “cavalli” che poi spacciavano in zona Universitaria. Quando i carabinieri sono entrati in casa di Pawan per posizionare le microspie utili alle indagini, nel forzare una tapparella è caduto loro addosso mezzo chilo di cocaina. Fondamentale il ruolo di Marisa Baratti, la madre di Pawan, e Silvia Comparone, entrambe italiane: quando Pawan, tossicodipendente, era assente – spesso ricoverato in comunità di recupero – si occupavano di custodire le sostanze stupefacenti. Pawan ne acquistava tra i 5 e i 10 chili ogni due settimane rivendendola a 40 mila euro al chilo ai pusher.

Tra gli acquirenti principali, per poi spacciare, c’era dunque secondo l’Arma anche Gianluca Landi, 55 anni, fondatore del gruppo ultrà dei Mods: i carabinieri affermano che buone quantità di droga le rivendesse in curva allo stadio. Landi era già stato arrestato nel 2017 ma poi assolto dall’accusa di spaccio. Fino a pochi giorni fa Landi lavorava in un Temporary Store che vende i prodotti del Bologna calcio e si apprestava ad entrare nella Fortitudo per curare i rapporti tra il club e la tifoseria. Lui stesso lo aveva annunciato sui social spiegando che si sarebbe occupato della biglietteria. Domenica scorsa ha assistito alla partita della promozione in A della Fortitudo in parterre.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico