Aversa

Aversa, porta figlio in Pediatria e “protesta” con un video: l’ospedale lo denuncia per diffamazione

Aversa – Alle 13,59 (c’è un atto ufficiale a certificarlo) un bimbo di un anno, da Casaluce, arriva al pronto soccorso dell’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Aversa in codice verde. Lamenta dolori di pancia e viene quasi subito visitato tanto che alle 15 gli viene praticato anche un prelievo. Alle 15,30 viene accettato dal reparto di pediatria.

Tutte le fasi sono documentate da atti che sono stati forniti a chi scrive. Diagnosi: diarrea acuta. Potrebbe sembrare una vicenda di routine, invece è diventato un caso sul web dove un video pubblicato dal papà del bambino è divenuto virale. Nel filmato il genitore lamenta ritardi nelle prestazioni delle cure al figlio, bussa un campanello che non funziona fuori dalla porta del reparto (ipotizza che sia stato staccato) per poi suonare quello giusto.

Un video che provoca reazioni indignate ed in qualche caso anche scomposte, arrivando a suggerire, da parte di qualche commentatore, reazioni violente contro gli operatori sanitari. “Non ci stiamo – affermano dal reparto di pediatria del nosocomio normanno – a passare per quelli che rubano lo stipendio, che non fanno nulla. I numeri sono lì a dimostrarlo ed anche nel caso di cui parliamo i tempi sono più che adeguati ad un codice verde. Questo genitore ha fomentato odio e discredito nei nostri confronti per cui abbiamo dato mandato ad un legale per presentare una querela per diffamazione, ma ci terremo anche che la stampa, come capita per casi negativi, pubblicizzi questa vicenda”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Carinaro celebra Padre Giuseppe Petrarca a 80 anni dalla scomparsa - https://t.co/SwxYBu1b9G

Mondragone, uomo trovato morto in casa: ucciso a coltellate - https://t.co/3viDV2LoNI

Napoli, al via il Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa - https://t.co/AwNqvOviMg

Ue vuole chiarimenti sulla Manovra italiana. Conte incontra i leader della maggioranza - https://t.co/KlgMqNjXao

Condividi con un amico