Gricignano

Elezioni Gricignano, liste quasi complete per Santagata e Lettieri

Gricignano – Mancano pochi tasselli ai candidati sindaco Vincenzo Santagata e Vittorio Lettieri per completare le rispettive liste civiche che concorreranno, in primavera, alle elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale.

Santagata, eletto primo cittadino lo scorso giugno ma decaduto dopo soli quattro mesi di mandato a causa delle dimissioni del gruppo “Attiva” di Lettieri e dell’opposizione di “Uniti”, ripropone gran parte dello schieramento di “CambiAmo Gricignano”. Saranno, infatti, di nuovo della partita gli ex assessori Giuseppe Diretto e Anna Michelina Caiazzo, l’ex presidente del Consiglio comunale, Andrea Barbato, gli ex consiglieri Carlo Munno, Pasquale Dello Margio e Filomena Iuliano, insieme ai già candidati Alfonso Buonanno, Errico Della Gatta, Salvatore Falcone e Annamaria Pellegrino. In più due “new entry”: Luigi Russo, alla sua prima esperienza elettorale, e Angela D’Aniello, già candidata nella lista “Uniti” al precedente turno.

A completare la lista saranno, visto che l’accordo sembra ormai imminente dopo la proficua riunione dell’altra sera, Gianluca Di Luise per “Gricignano in Movimento” e Andrea Nicola Ciardulli per “Idee in Comune”, il primo ex consigliere di opposizione, l’altro già candidato di “Uniti”. Restano due posti che potrebbero essere occupati da un altro esponente (insieme a Munno) del Partito Democratico e da qualche rappresentante di una delle forze alleate o della società civile.

Sul fronte Lettieri, invece, schierati ufficialmente 11 candidati. Agli ex assessori Lena Licciardiello e Mariarosaria D’Agostino, e agli ex consiglieri di maggioranza Raffaele Russo, Michelina D’Aniello e Gaetano Spinelli, si affiancheranno gli ex consiglieri di opposizione Andrea Moretti, Carmine Della Gatta e Giovanna Zampella e i già candidati di “Uniti” Teresa Bibiano, Consiglia Tessitore e Giacomo Di Ronza. Per completare la coalizione Lettieri si dichiara aperto al dialogo e, quindi, ad ampliare l’alleanza attualmente composta da “Attiva” e “Uniti”.

L’unica incognita resta Andrea Aquilante. Dopo la disgregazione del gruppo “Uniti”, l’ex vicesindaco e candidato sindaco alle amministrative 2018 aveva lasciato intendere di volersi mettere in disparte e valutare addirittura di non candidarsi. Ma sembra, invece, che non ce la faccia a stare fermo in questo giro, soprattutto perché le “avance” non mancano da entrambi gli schieramenti.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Condividi con un amico