Aversa

Aversa, dissequestrato Palazzo Spina

Aversa – E’ bastato poco più di un mese alla seconda sezione penale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, presieduta da Maria Francica, giudice Benedetta De Risi, magistrato estensore Benedetta De Risi, per disporre il dissequestro e, di conseguenza, ordinare la rimozione dei sigilli a Palazzo Spina ad Aversa.

Nel dicembre scorso era stato emesso il provvedimento di sequestro preventivo per reati edilizi, abuso d’ufficio, danneggiamento di beni culturali e falsità ideologica. Era stato questo l’epilogo di una lunga vicenda giudiziaria scaturita dalla denuncia del proprietario del confinante “Palazzo del Tufo – Folgore”, edificio sottoposto a vincolo culturale, storico, monumentale, il quale aveva evidenziato che la ristrutturazione totale del Palazzo adiacente aveva arrecato danni al suo immobile, tali da determinare il pericolo di crollo.

Dalle attività investigative e accertamenti tecnici è emerso che, nonostante il “Palazzo Spina” non fosse assoggettato ad alcun vincolo, l’autorità comunale era tenuta a comunicare alla Soprintendenza l’attività di ristrutturazione al fine di adottare tutte le cautele necessarie per la salvaguardia dell’adiacente Palazzo vincolato. Un particolare che, a questo punto, sembrerebbe essere stato superato anche se non sono ancora note le motivazioni del dissequestro che i magistrati sammaritani si sono riservati di rendere noti in seguito.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Mondragone, perseguita un'insegnante: stalker arrestato dalla Polizia - https://t.co/2O9rpP9WZl

Furti d’auto con la “tecnica del bullone”: arrestati due uomini di Arzano https://t.co/3OQDZNNof8

Carinaro, le "Mazze di Sant'Eufemia" diventano Patrimonio Culturale della Campania - https://t.co/cTQr2VXoui

Lusciano, i "Destini Paralleli" di Corrado Ioffredo approdano in libreria - https://t.co/i6GWzegDbH

Condividi con un amico