Benevento Prov.

Telese Terme, minaccia operatori del centro che lo ospita: revocata accoglienza per extracomunitario

Come disposto dal questore Giuseppe Bellassai, stamani gli agenti del commissariato di polizia di Telese Terme, in collaborazione con il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Benevento e in sinergia con la Prefettura, hanno eseguito l’allontanamento di uno straniero da un centro di accoglienza per stranieri con sede a Telese Terme e all’espulsione di uno straniero irregolare sul territorio.

Nel primo caso, l’immigrato di nazionalità maliana, gravato da numerosi pregiudizi di polizia, è stato allontanato a seguito della segnalazione di alcuni comportamenti minacciosi a danno degli operatori della struttura ricettiva che lo ospitava. La Prefettura di Benevento ha così disposto la cessazione dell’accoglienza.

L’altro extracomunitario, di nazionalità gambiana, è risultato invece privo del necessario titolo per la presenza sul territorio nazionale. Una volta rintracciato è stato così accompagnato in Questura con la notifica del decreto di espulsione firmato dal Prefetto di Benevento. Contestualmente è stato firmato dal Questore di Benevento il provvedimento a lasciare il territorio nazionale entro l’arco di sette giorni.

L’operazione è avvenuta senza alcuna criticità grazie alla professionalità messa in campo dagli uomini della Polizia di Stato che, intervenuti che con fermezza e tatto, ma senza dover ricorrere all’uso della forza, hanno evitato che si verificassero turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Caserta, alla Scuola Aeronautica una mattina dedicata a Francesco Baracca - https://t.co/thMEWOINYC

Napoli, rapinano minorenne col punteruolo di un ombrello: 2 arresti - https://t.co/LE0PBHFm51

Catania, 9 arresti per bancarotta ed evasione: c'è anche il padre del sindaco - https://t.co/s7szEHFBGg

Gricignano, "comitato d'affari" e "prosciutti": Pd e Op difendono Santagata e accusano Lettieri - https://t.co/3EMzJohDzs

Condividi con un amico