Napoli

Napoli, Famiglia e Società 4.0: un progetto per orientare utenti sul web

La famiglia e la società 4.0: a Napoli lo smartphone prevale sul computer, bene le App, ma non i siti istituzionali troppo poco utilizzati. Per iniziativa di Obiettivo Famiglia/Federcasalinghe Campania un progetto per guidare all’uso utile e vantaggioso della rete con la collaborazione delle principali associazioni di volontari organizzato dalla sezione campana del sodalizio, con il patrocinio del Comune di Napoli, si è tenuto a Napoli, nell’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino, l’incontro “La Famiglia e la Societa 4.0”.

I lavori hanno evidenziato le non poche difficoltà per molte famiglie, in particolare quelle composte da over 50 o con adulti a basso grado di scolarizzazione, ad utilizzare la rete per le diverse incombenze familiari. “In base ai dati provvisori di un sondaggio che abbiamo iniziato – spiega Carla de Ciampis, responsabile della comunicazione di Federcasalinghe Napoli – lo smartphone prevale nettamente sul computer, in un rapporto di 3 ad 1. Allo stesso modo le app sono molto utilizzate, mentre sono poco frequentati i siti istituzionali dagli enti locali agli ospedali. Eppure – continua de Ciampis – i tempi impongono a tutti, trasversalmente, di essere digitali per le più diverse incombenze: dai rimborsi fiscali alle denunce, dalla prenotazione delle visite mediche al rilascio di duplicati dei documenti”.

“Se usata correttamente – aggiunge la presidente regionale della Campania di Obiettivo Famiglia, Dominique Testa – la rete costituisce una risorsa indispensabile in termini di informazioni”. La rete però è, ovviamente, anche un pericolo, basti considerare l’effetto distorsivo delle fake news o le conseguenze del phishing. Nasce così “Insieme per N@i, una comunità in rete” progetto elaborato dalla de Ciampis che, con il coinvolgimento di numerose associazioni, punta a fornire alle famiglie gli strumenti per il migliore utilizzo delle potenzialità della rete in sicurezza.

All’iniziativa, al momento, hanno già aderito Casa del Consumatore Campania,  Acap Adusbef – Napoli, “Arteggiando” “Associazione D’Aria”, “Domina” Campania , “Confappi –Fna-Na/Ce”, “Confconsumatori”,  “Ass. della Stampa Campana -Giornalisti Flegrei”,  La “Rosa Bianca”, “Nisida punto a capo”, “Nucleo di Volontariato e Protezione Civile Anc Napoli Odv”,  Ass. Culturale Lux In Fabula, “Proloco di  Capodimonte” Terza Municipalità di Napoli,  “TuCittadino” , “Unione Nazionale Consumatori”, “#avantidonne”, Associazione Casmu”,  Ordine dei Periti Industriali-Napoli.  Diverse le iniziative in cantiere, a macchia di leopardo sul territorio, da parte delle associazioni aderenti.

“Un progetto importante, ambizioso ma possibile che come amministrazione vogliamo assolutamente sostenere e favorire – commenta l’assessore comunale alle Politiche sociali, Roberta Gaeta – perché significa attualizzare tutti gli ambiti e i contesti di vita, ma significa anche che tutti i membri delle famiglie, dai giovani nativi digitali agli anziani, potranno utilizzare lo stesso linguaggio per relazionarsi”. Dello stesso avviso il presidente della Commissione alle Pari opportunità della Regione Campania, Natalia Sanna, che sottolinea l’importanza della sinergia tra le istituzioni. Ai lavori, tra gli altri, anche il presidente della Commissione Inail di Federcasalinghe, Rina Fringuelli.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l’architetto Teresa Ricciardiello nuovo responsabile dell’Area Tecnica https://t.co/7JxqnYWDcN

Vicenza, inferno nella nebbia su A31: un morto e feriti gravi https://t.co/4ZuVCfQMYk

Aversa - De Cristofaro: "Mi ricandido dopo aver fatto cose straordinarie" (20.02.19) https://t.co/sBpMOc6lpm

Cesa, imposte comunali e valore venale aree edificabili: Consiglio il 26 febbraio - https://t.co/g2uj2ae1gM

Condividi con un amico