Home

Di Maio: “Lino Banfi nella commissione Unesco”. L’attore: “L’ho conosciuto in orecchietteria”

Lino Banfi entra a far parte della commissione italiana dell’Unesco. Lo ha annunciato il vicepremier Luigi Di Maio, durante l’evento del M5s a Roma dedicato al reddito di cittadinanza. “Ne approfittiamo per dare all’Italia una notizia che mi riempie di orgoglio. – ha detto dal palco Di Maio – Abbiamo individuato Lino Banfi perché rappresenti l’Italia nella commissione italiana per l’Unesco. Abbiamo fatto Lino Banfi patrimonio dell’Unesco”.

Oltre all’incarico che “mi è stato conferito volevo essere qui perché Conte è corregionale mio, è romanista come me, ed è presidente del Consiglio. Quando mi hanno chiamato ho detto ‘che c’entro io con la Cultura?’. In questi casi rappresentanti all’Unesco si sono fatte con persone che si sono laureate, che conoscevano la geografia, le lingue. Io voglio portare il sorriso ovunque, anche nei posti seri”, afferma Lino Banfi dal palco.

“Questo ‘raghezzo’, è bene che si sappia, mi volle conoscere già prima delle elezioni. Mi si presentò il giorno del mio compleanno a luglio, in una orecchietteria con un mazzetto di fiori. Potrebbe essere mio nipote come età, ma lui quando parla da solo ha 32 anni, quando parla con Conte e Salvini sembra ne abbia 55, e non ho capito perché lo fa”, scherza ancora Banfi, che poi torna serio: “A me Di Maio disse ‘non me ne frega niente per chi voti, ma io ti devo questo tributo, perché hai fatto sorridere tre generazioni'”.

La Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco è stata istituita nel 1950. Il suo compito è di “favorire la promozione, il collegamento, l’informazione, la consultazione e l’esecuzione dei programmi Unesco in Italia”. È la Convenzione di Londra del 16 novembre 1945 a stabilire che tutti i 195 Paesi membri dell’Unesco istituiscano tali commissioni. L’organismo nazionale mette in atto le strategie generali elaborate dall’Assemblea in stretto contatto con la Rappresentanza Diplomatica Permanente d’Italia presso l’Unesco.

L’organo di governo della Commissione è il Consiglio direttivo. Tra i compiti della Commissione ci sono: fornire pareri e raccomandazioni al Governo e alle pubbliche amministrazioni sull’elaborazione e valutazione dei programmi Unesco; collaborare con gli organi competenti per l’esecuzione delle decisioni prese alla Conferenza generale dell’Unesco (che si svolge ogni due anni); produrre documenti e pubblicazioni periodiche per diffondere informazioni su principi, obiettivi ed attività dell’Unesco; pubblicizzare le problematiche trattate dall’Unesco; organizzare e promuovere incontri, convegni, corsi e altre attività di formazione e di studio nelle materie di competenza dell’Unesco. Più in generale, la Commissione è il braccio operativo dell’organizzazione internazionale nei singoli Stati, nei quali si occupa anche di selezionare progetti che possano avere il sostegno dell’Unesco.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l’architetto Teresa Ricciardiello nuovo responsabile dell’Area Tecnica https://t.co/7JxqnYWDcN

Vicenza, inferno nella nebbia su A31: un morto e feriti gravi https://t.co/4ZuVCfQMYk

Aversa - De Cristofaro: "Mi ricandido dopo aver fatto cose straordinarie" (20.02.19) https://t.co/sBpMOc6lpm

Cesa, imposte comunali e valore venale aree edificabili: Consiglio il 26 febbraio - https://t.co/g2uj2ae1gM

Condividi con un amico