Castel Volturno - Cancello ed Arnone

Castel Volturno, nigeriano arrestato dopo rocambolesco inseguimento sulla Domitiana

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della squadra Volante del commissariato di polizia di Castel Volturno e del Reparto prevenzione crimine Campania hanno tratto in arresto il nigeriano Aleni Anslem, 40 anni, ritenuto responsabile di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale.

Nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nella città castellana, e in particolare lungo la strada statale Domitiana, i poliziotti effettuavano un posto di controllo, durante il quale intimavano l’alt ad una Kia Carens, condotta da un extracomunitario, il quale, dapprima rallentava la marcia del mezzo accostando sul lato destro e, nel momento in cui uno degli agenti si avvicinava per chiedere l’esibizione dei relativi documenti, improvvisamente accelerava e, con una repentina manovra, che costringeva tra l’altro l’agente a spostarsi per evitare l’impatto col veicolo, si dava alla fuga.

Prontamente, gli agenti si ponevano all’inseguimento della vettura, facendo uso dei segnali visivi e sonori d’emergenza, ma, nonostante i ripetuti alt intimatigli, l’immigrato percorreva a folle velocità il tratto di strada interessato per circa un chilometro, mettendo a repentaglio l’incolumità dei cittadini. Giunto all’altezza di una rotatoria lungo la Domitiana, vedendosi raggiunto da una delle volanti inseguitrici, tentava di speronarla, urtandola nella parte anteriore sinistra. A seguito dell’urto, l’uomo abbandonava il veicolo continuando la fuga a piedi, ma veniva bloccato da uno dei poliziotti con cui ingaggiava anche una colluttazione nel corso della quale l’agente riportava un trauma contusivo e distorsivo al ginocchio, tanto da ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto soccorso della clinica Pineta Grande. Durante l’inseguimento l’extracomunitario si disfaceva di alcuni involucri che, prontamente recuperati dagli agenti, risultavano contenere cocaina. Il sostituto procuratore della Procura di Santa Maria Capua Vetere disponeva per l’arrestato il rito direttissimo.

Sempre nell’ambito dei controlli effettuati dalla polizia, altri agenti fermavano alcuni italiani, provenienti dal Basso Lazio, noti come abituali assuntori di sostanze stupefacenti che venivano sorpresi con la droga appena acquistata e, pertanto, segnalati alla Prefettura per le sanzioni del caso.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli - La Beauty Manager, convegnosu imprenditoria femminile (19.06.19) https://t.co/IRRYxvGbYv

Massimiliano Rosolino racconta cosa c’è nella sua "valigia" (19.06.19) https://t.co/6pMxhZBlNu

Premio Cimitile, consegnati i "Campanili d'Argento" della 24esima edizione (19.06.19) https://t.co/gMolCS1Sjx

Agenzia delle Entrate, prosegue lo scontro sul concorso per dirigenti - https://t.co/gTckrzUYdc

Condividi con un amico