Parete

Parete, gestione rifiuti: incontro del M5S con Viglione e Moronese

di Franco Terracciano – Si è tenuto al bar “Penelope” di Parete, in piazza Guido Rossa, un incontro pubblico organizzato dal Movimento 5 Stelle sul tema dei rifiuti. Ha introdotto la manifestazione la consigliera comunale Rosalba Rispo: “Parete rientra nel patto della Terra dei Fuochi, – ha affermato Rispo – eppure non ha un assessorato competente in materia ambientale ma solo un vicesindaco con delega all’Ambiente, l’ingegnere Miche Falco. Sicuramente un’anomalia, sintomo dello scarso rilievo dato al tema. Una delle nostre prime azioni, appena eletti in consiglio comunale, è stata quella di proporre all’amministrazione un Consiglio monotematico e aperto sul tema roghi e sversamenti illeciti al fine di coinvolgere la comunità e confrontarsi sul tema. Tale proposta non è mai stata accettata dalla maggioranza del sindaco Luigi Pellegrino. Approvata, invece, all’unanimità, la nostra mozione sul compostaggio domestico e detassazione per i cittadini virtuosi”.

E’ intervenuto, poi, il consigliere regionale Vincenzo Viglione: “Dopo le battaglie condotte in questi anni sempre al fianco delle comunità – ha dichiarato l’esponente dei pentastellati – oggi abbiamo la responsabilità di dare maggiore valore e riscontro alle richieste della popolazione. Sul tema dei rifiuti serve un cambio di passo e soprattutto di prospettiva. Qualcuno pensa di rispondere alle difficoltà con nuovi impianti e nuovi siti di stoccaggio. Noi crediamo invece che la vera scommessa vincente è quella della piena applicazione dei principi dell’economia circolare. Quindi, impianti per la lavorazione di materia prima, seconda, una sensibilizzazione sempre più spinta sul miglioramento della qualità della differenziata e, soprattutto, riduzione a monte della produzione di rifiuti”.

La presidente della Commissione Ambiente del Senato, Vilma Moronese, ha illustrato più nei dettagli le azioni di Governo per contrastare soprattutto il malaffare che attanaglia il mondo dei rifiuti. “Uno dei miei obiettivi – ha affermato con convinzione Moronese – è quello di riuscire a fermare quei soggetti che continuano a fare business con i rifiuti a discapito della salute dei cittadini e dell’ambiente. Sto conducendo un’intensa collaborazione con varie istituzioni, tra cui le Procure territoriali e nazionali. Il protocollo d’intesa per un’azione urgente nella Terra dei fuochi, firmato di recente a Caserta, ha lo scopo non solo di far sentire la presenza dello Stato ma di agire anche sulla Regione che ad oggi ha adottato politiche fallimentari in tema di rifiuti”.

L’incontro si è concluso con un intenso confronto con i numerosi cittadini presenti, che hanno proposto quesiti in merito, soprattutto sull’abolizione dell’elettrodotto che attraversa la periferia del paese densamente abitata e pericoloso per le emissioni elettromagnetiche. La senatrice Moronese e il consigliere Viglione hanno promesso il loro interessamento sulla questione, che avevano trattato in un precedente articolo: leggi qui.

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico