Aversa

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: “Facciamo fatti nel rispetto delle norme”

Eav, buche stradali e luminarie. Enrico De Cristofaro interviene in difesa del suo operato su tre argomenti che da giorni stanno infiammando l’opinione pubblica. Ringraziando il suo vicesindaco Michele Ronza “per l’encomiabile lavoro svolto fino ad oggi”, il sindaco parte dalla convenzione stipulata con l’Eav – Ente Autonomo Volturno, società di trasporto pubblico e proprietaria della metropolitana e delle aree che ospitarono il tracciato della Ferrovia Alifana. Aree che sono state concesse in uso al Comune con la delibera approvata dal Consiglio comunale lo scorso 20 ottobre e consegnate ufficialmente il 7 dicembre. “Ora rientrano nella disponibilità del Comune – spiega De Cristofaro – la strada ex Alifana, per cui partirà subito un progetto di riqualificazione; l’area che costeggia via Belvedere, che sicuramente sarà adibita a parcheggio; l’area ex Alifana che va da via Michelangelo a via Da Vinci, anch’essa già adibita a sosta ma in forma approssimata; e l’area che va da viale Olimpico a Giugliano”. Complessivamente, parliamo di oltre 17mila metri quadrati al costo complessivo annuo di 2400 euro. “Ancora una vittoria messa a segno da questa amministrazione che, ancora una volta, mette una pezza agli errori del passato”, commenta soddisfatto il primo cittadino.

A proposito delle strade dissestate e delle famigerate “buche”, il sindaco fa sapere che è stata avviata la procedura di gara, conclusa ieri, e che appena terminerà l’iter burocratico inizieranno i lavori. “La ditta aggiudicataria – spiega De Cristofaro – metterà in sicurezza le strade dove c’è maggiore necessità. Sono interventi per circa 100mila euro che dovrebbero nell’immediato dare una certa garanzia. Immediatamente dopo è previsto un accordo quadro che ci garantirà per almeno un anno dalla formazione di buche e altre straordinarietà che si manifesteranno. E’ la prima volta – sottolinea il primo cittadino – che si fa una cosa del genere. Con questo accordo quadro il Comune risparmierà molti soldi e, soprattutto, in poche ore si risolveranno problemi per i quali, allo stato, occorrono giorni, se non addirittura settimane. Lo stesso accordo si farà per gli immobili comunali, comprese le scuole”.

E ora veniamo alle luminarie natalizie che, rispetto agli anni passati, sono state installate con un po’ di ritardo, ossia a partire dal giorno dopo la ricorrenza dell’Immacolata. Circostanza che ha scatenato, in particolare, le accuse di esponenti dell’opposizione. “Alcuni detrattori, che sanno fare solo i gufi, – dice De Cristofaro – dovrebbero ben sapere che per affidare un lavoro o un servizio c’è l’obbligo di legge di espletare delle procedure. Spesso, nel recente passato, queste procedure sono state fatte in modo approssimativo, causando un mare di debiti fuori bilancio nelle migliori delle ipotesi. Per le luminarie il nostro dirigente ha iniziato la prima procedura di gara a fine ottobre, inizio novembre. Purtroppo, alla fine è pervenuta una sola manifestazione di interesse che, però, in data 30 novembre ha risposto picche. Tutti i documenti sono agli atti. Solo successivamente, in data 6 dicembre, è stata rifatta la procedura Mepa (Mercato elettronico della pubblica amministrazione, ndr.) e questa volta ha risposto una sola ditta su oltre 400 invitate. Meno male che la stessa ditta si è messa subito all’opera per illuminare, man mano, le strade”.

Secondo De Cristofaro, molti scrivono sui social ma non sanno nemmeno di cosa parlano. E c’è chi sostiene che se non fosse stato per le lamentele l’amministrazione non avrebbe installato le luminarie. “Niente di più falso”, ribatte il sindaco, che annuncia: “L’anno prossimo vuol dire che ci attiveremo prima dell’estate perché questo delle luci sta diventando un vero e proprio business e, quindi, le ditte scarseggiano per il troppo lavoro concentrato in pochi giorni”. E sottolinea: “Chiediamo scusa ai cittadini intellettualmente onesti che hanno creduto in noi, mentre diciamo ai detrattori e ai gufi di riconoscere lo sforzo fatto dall’amministrazione, anche se ciò è impossibile vista la loro disonestà intellettuale”.

Intanto, De Cristofaro fa sapere che il cartellone degli eventi di Natale predisposto dell’assessore al ramo, Alfonso Oliva, e condiviso da tutta l’amministrazione, prevede “un mese di dicembre ricco di eventi”. “Fatti e non chiacchiere – conclude De Cristofaro – e soprattutto nel pieno rispetto delle norme”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, congratulazioni al neo laureato Antonio Fiorillo - https://t.co/ZRwbbnDz7y

Omicidio Deborah, il killer spara davanti al carcere di Sanremo e poi si costituisce - https://t.co/D3OhsLdXFj

Napoli, il più giovane Project Manager di Italia è di Secondigliano: Vincenzo Vinciguerra https://t.co/6qIP7tGr0L

Napoli - Universiadi, cerimonia di chiusura della 30esima edizione (15.07.19) https://t.co/H8Cpz1pfeb

Condividi con un amico