Aversa

Aversa, La Maddalena diventi “bene comune”: convegno il 17 novembre

Da ex ospedale psichiatrico a bene comune restituito alla collettività. Sabato 17 novembre, alle ore 17, nello storico Complesso de La Maddalena, ad Aversa, si confronteranno cittadini e rappresentati delle istituzioni. L’obiettivo è discutere del destino dell’ex manicomio aversano, superando il degrado che avvolge gran parte del parco e dei vecchi padiglioni, per arrivare all’adozione di un regolamento comunale per la gestione dei beni comuni. L’iniziativa è promossa dalla ‘Federazione La Maddalena che vorrei’ nella convinzione che la riqualificazione sia centrale per la valorizzazione di tutto il territorio, insieme ad Agenda 21 per Carditello e i Regi Lagni ed in collaborazione con Wwf, Legambiente, Comitato don Peppe Diana, Libera Caserta, Iskra, AMP, Rete di cittadinanza e comunità, Csv Asso.Vo.Ce, Agesci Aversa 2, Masci Aversa 2.

Ad introdurre i lavori saranno: Piero Aloisi, portavoce de ‘La Maddalena che vorrei’, Nicola Cunto, dirigente Real Casa dei Matti’, Camillo Cantelli, presidente Csv della provincia di Caserta, Raffaello Zito, coordinatore Agenda 21 per Carditello e i Regi Lagni. Si parlerà di esperienze di gestione diretta di beni comuni del territorio con Antonio Mirra, sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Renato Natale, sindaco di Casal di Principe, Giuliano Ciano, presidente della cooperativa sociale ‘Fuori di Zucca’, Antonio Pascale, presidente della cooperativa sociale ‘Terra Felix’. Le esperienze nazionali di gestione diretta di beni comuni saranno raccontate da Matteo Pecorini della compagnia teatrale Chille de la Balanza che pone al centro della sua ricerca artistica la salvaguardia della memoria del manicomio di San Salvi e delle storie dei pazienti che lo hanno abitato.

Le conclusioni saranno affidate ad Anna Savarese, segretaria regionale Legambiente Campania, e Pasquale Bonasora, del direttivo nazionale Labsus – Laboratorio di sussidiarietà, per elaborare idee, raccogliere esperienze e materiali di ogni genere e segnalare iniziative allo scopo di rimarcare il valore della sussidiarietà orizzontale e della cittadinanza attiva. I lavori saranno moderati da Tina Cioffo, giornalista e volontaria del Comitato don Peppe Diana. All’incontro sono stati invitati a partecipare Mario De Biasio, direttore generale dell’Asl Caserta, ed il sindaco di Aversa, Enrico De Cristofaro, per rappresentare le proposte di recupero de La Maddalena e di destinazione d’uso del parco sulla base di procedure trasparenti, pubbliche e condivise.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico