Aversa

Aversa, barriere architettoniche: il marciapiede “negato” di Via Michelangelo

Aversa (di Franco Terracciano) – All’inizio dell’affollata via Michelangelo si trova un marciapiede che non potrà mai essere “conquistato” da un disabile, soprattutto in carrozzella. Ben transennato, finisce all’improvviso, e per renderlo ancora più inaccessibile è stato chiuso addirittura da un muretto di cemento pericolosissimo, come mostrano le foto.

A pochi passi dal cinema Metropolitan, quel marciapiede fa brutta mostra di sé da anni senza che nessuno dei tanti incaricati per la “demolizione” delle barriere architettoniche, citati dall’assessore alle Politiche sociali, Dino Carratù, in una recente intervista, sia mai intervenuto, come il Garante dei diritti dei disabili, Vincenzo Della Puca, o Carlo Zaccariello, che presiede la Consulta dei disabili di cui fanno parte ben dieci associazioni.

Mentre si discute sull’adozione del Peba (Piano eliminazione barriere architettoniche), recentemente al centro di un’aspra polemica tra la consigliera comunale del M5S, Maria Grazia Mazzoni, e lo stesso assessore Carratù, i disabili, ma anche gli anziani, aversani chiedono solo di poter transitare agevolmente lungo quel tratto di strada.

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico