Aversa

Aversa, qualità dell’aria: De Angelis anticipa alcuni risultati dei rilievi

Aversa – “Non ci sono stati superamenti delle soglie di allarme per quanto riguarda i rilevatori posti in via Giotto. Ci sono, però, situazioni che dovremo fronteggiare per non avere numeri critici”. A parlare l’assessore all’Ambiente, Marica De Angelis, che anticipa quanto saputo verbalmente dai tecnici dell’Arpac (l’Agenzia regionale per l’ambiente Campania) in maniera ufficiosa.

“A breve – fa sapere la componente dell’esecutivo normanno – avremo i dati relativi il primo monitoraggio ambientale sulla qualità dell’aria. Venerdì mattina, con gli ingegneri dell’Arpac, abbiamo effettuato il sopralluogo al plesso scolastico ‘Gaetano Parente’ per installare i due rilevatori di polveri sottili pm 10 e pm 2,5 attualmente funzionanti in via Giotto, così da avere i primi dati utili”. “Stavolta – spiega De Angelis – parliamo di una zona completamente diversa, più trafficata. La vera notizia, però, è che, dopo un lungo dialogo con l’Arpac, arriva anche la prima centralina mobile che sulla base del sopralluogo fatto con i tecnici, si sta valutando di posizionare su viale Europa nei pressi del mercato ortofrutticolo”.

Si tratta di un’arteria percorsa da migliaia di auto al giorno, che funge da collegamento con la parte occidentale dell’agro aversano e congiunge l’uscita di Aversa Nord dell’Asse Mediano con la città normanna e, in particolare, con il tribunale di Napoli Nord.  “Ovviamente – conclude De Angelis – il monitoraggio ambientale ha come primo obiettivo la tutela della salute pubblica, pertanto dai dati dovrà necessariamente scaturire una politiche ambientale volta a ridurre gli inquinanti”. Sempre per quanto riguarda l’ambiente, l’assessore annuncia di essere al lavoro per la riattivazione della consulta comunale per l’ambiente: “Vista la partecipazione massiccia che le associazioni, i cittadini ed in generale tutti i soggetti operanti sul territorio aversano stanno dimostrando verso i temi ambientali, ritengo opportuno formalizzare questa partecipazione tanto da ripristinare e migliorare l’organo preposto qual è la consulta per l’ambiente”.

Sempre in tema ambientale, Aversa si appresta ad essere sempre più “green” e sempre più attenta alla educazione ambientale dei più giovani. Con una decisione maturata giovedì, infatti, l’Amministrazione comunale ha stabilito di celebrare la Festa dell’Albero, che tradizionalmente si tiene il 21 novembre, al Parco Grassia, in via Atellana, attualmente in stato di completo abbandono. Nell’iniziativa saranno coinvolte tutte le scuole della città. Parte attiva gli assessorati all’ambiente e all’istruzione. Prevista la piantumazione di venti nuovi alberelli (ognuno a simboleggiare una scuola partecipante) che saranno messi a dimora nel parco cittadino, si spera recuperato per l’occasione. Gli alberi saranno offerti dal reparto Forestale dei Carabinieri. “É una iniziativa che continua l’opera di sensibilizzazione alla sostenibilità degli spazi urbani e che ha un forte valore pedagogico”, ha commentato l’assessore De Angelis, alla quale ha fatto eco anche l’assessore all’Istruzione, Ornella Giannino, che ha dichiarato: “Il coinvolgimento delle scuole e degli alunni sarà la testimonianza del forte collegamento che deve necessariamente esserci tra la tutela dell’ambiente e il futuro delle giovani generazioni, che noi adulti dobbiamo garantire all’insegna del benessere e della salute”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Lampedusa, migrante morto dopo naufragio: arrestati due scafisti - https://t.co/cg0PIYEd6c

Marano, sequestrata villa a prestanome del clan Polverino - https://t.co/2QEKgPchcq

Campania, pressioni su nomina Asl: condannato Paolo Romano, ex presidente Consiglio Regionale - https://t.co/eMMMsoYqCs

Castel Volturno, approvati finanziamenti per riqualificazione strade comunali - https://t.co/31xb3QbseP

Condividi con un amico