Napoli

Napoli, tv private e truffa su contributi statali: arresti e sequestri

Quattro arresti e sequestro di beni fino a 3 milioni di euro. E’ il bilancio di un’ indagine della Guardia di Finanza, su delega della procura di Napoli, che ha portato all’emissione da parte del gip partenopeo di 4 misure cautelari in carcere con il beneficio dei domiciliari per una frode fiscale stimata in 3 milioni di euro e una truffa sui contributi statali destinati alle emittenti locali per circa 2,5 milioni.

Nel mirino delle Fiamme Gialle tre società cui fanno capo altrettante televisioni private del Napoletano: “Julie Italia srl” (emittente televisiva “Julie Italia”), So.pro.di.mec. srl (emittente televisiva “Telelibera”), Universo 3000 srl (emittente televisiva “TeleAkery”).

Sono in corso perquisizioni e sequestri di beni mobili e immobili riconducibili alle società e agli indagati per assicurare alle casse dello Stato i 3 milioni di euro costituenti l’illecito profitto.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Elezioni Teverola, Biagio Lusini punta a riconquistare la fascia tricolore - https://t.co/TO1l6uL4QL

Aversa, il gruppo Zingaretti chiede assemblea Pd e auspica fine “Sindrome del Marchese del Grillo” https://t.co/6A2LGJVXOv

Bologna, cadono dall'ottavo piano: morti due fratellini - https://t.co/B89dLnMGKA

Attentato bus, Sy avrebbe finto infermità mentale: "Deve restare in carcere" - https://t.co/cUqueA8520

Condividi con un amico