Home

Iraq, scoperte 202 fosse comuni dell’Isis: potrebbero esserci fino a 12mila corpi

I resti umani di migliaia di persone, probabilmente tra 6 e 12mila, sono stati ritrovati in 202 fosse comuni scoperte in Iraq nelle province di Ninive, Kirkuk e Salaheddin. A darne notizia è la missione Onu nel Paese mediorientale, spiegando che per ora solo 28 delle fosse comuni sono state esaminate, riesumando 1.258 corpi. “Queste fosse sono un lascito dell’Isis, che ha controllato ampie zone dell’Iraq dal 2014 al 2017”.

“Le fosse comuni documentate nel nostro rapporto sono un testamento di una straziante perdita umana, di una profonda sofferenza e di una scioccante crudeltà – ha detto il rappresentante Onu in Iraq, Jan Kubis – stabilire le circostanze di queste enorme perdita di vite umane sarà un passo importante nel processo di lutto delle famiglie e nel loro cammino per vedere riconosciuti i loro diritti a verità e giustizia”.

Le fosse comuni potrebbero infatti “contenere importante materiale forense” utile a “garantire indagini credibili, processi e condanne conformi agli standard internazionali”. Perché, si legge nel rapporto, per tre anni i jihadisti hanno perpetrato “violazioni sistematiche dei diritti umani e del diritto umanitario – atti che possono costituire crimini di guerra, crimini contro l’umanità e un possibile genocidio”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli, bomba contro la storica pizzeria Sorbillo. Il titolare: "Riapriamo presto, non mollo" - https://t.co/kYSrGg8HZf

Aversa, “Noi Aversani”: “Quello di Piazza Marconi non è progetto fantasma, Ronza chieda a Capasso” https://t.co/qNAtbBrUR4

Aversa, opposizione sigla “Il Patto del Menalino” e spera in un “sussulto” degli “sconsolati” della maggioranza https://t.co/XBHdSWJeZW

Castel Volturno, inchiesta corruzione: revocata misura cautelare per Trapanese https://t.co/xG0d776HMG

Condividi con un amico