Home

Incendi in California, si aggrava il bilancio: 31 morti e 228 dispersi

Sale a 31 morti accertati e 228 persone disperse il bilancio degli incendi che hanno devastato la California. Secondo le autorità è il peggiore nella storia dello Stato. Oltre 300mila gli sfollati. Spazzata via dalle fiamme l’intera cittadina di Paradise. Donald Trump dall’Europa continua a puntare il dito sulla cattiva gestione dei boschi: “Possiamo fermare la devastazione che costantemente succede in California. Siate furbi!”.

“E’ il peggior incendio della storia della California”, affermano i soccorritori, parlando di un inferno mai visto nel Golden State, eppure abituato negli ultimi anni a roghi sempre piu’ devastanti. Questo – spiegano gli esperti – soprattutto per colpa di una siccità senza precedenti, a dispetto del presidente americano Donald Trump che non crede agli effetti dei cambiamenti climatici. E continua nelle ultime ore a puntare il dito sulla cattiva gestione delle foreste come causa dei disastri, tanto da minacciare via Twitter il taglio dei fondi federali.

Ma per chi sul posto è impegnato in una drammatica corsa contro il tempo la polemica politica in questo momento non conta assolutamente nulla. Le immagini dei media locali danno l’esatta dimensione del dramma, con il fuoco che ha letteralmente divorato ogni cosa: boschi, foreste, case, capannoni industriali, strade. E un mare di automobili, intrappolate, investite dal muro di fuoco e ridotte a un cumulo di cenere e ferraglia.

Tre i fronti che vigili del fuoco, protezione civile e volontari devono affrontare, da nord a sud dello stato. Le fiamme sono arrivate ad assediare anche alcune aree di Los Angeles, immediatamente evacuate, compreso lo zoo. Mentre si lotta disperatamente per fermare il fuoco alle porte della rinomata località di Malibù, affacciata sull’Oceano Pacifico, dove si trovano le ville di vip come la star dei reality Kim Kardashian, gli attori Martin Sheen e Orlando Bloom, le popstar Cher e Lady Gaga. Tutti in queste ore twittano e postano le drammatiche immagini attorno alle loro residenze. L’abitazione di Caitlyn Jenner sarebbe stata già rasa al suolo e il regista messicano Guillermo del Toro ha dovuto abbandonare la sua “Bleak House”, che ospita una vasta collezione di manga e oggetti legati all’immaginario giapponese.

Almeno dieci cadaveri sono stati scoperti dai soccorritori nella zona di Paradise, la cittadina a nord della capitale Sacramento completamente cancellata dal fuoco. Sette di queste vittime erano in casa, tre erano all’esterno mentre probabilmente cercavano una via di fuga a piedi o in auto. Altre quattro vittime sono state trovata in altre zone carbonizzate nelle proprie automobili. Il numero degli sfollati intanto sale a 300mila in tutta la California.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico