Aversa

Aversa, non c’è pace per il Secondo Circolo: cadono calcinacci anche alla scuola “Parente”

Aversa – Calcinacci che piovono in una scuola. Era accaduto nove mesi or sono al plesso Sant’Agostino, è avvenuto mercoledì mattina nell’ala della “Gaetano Parente” utilizzata dagli alunni del Secondo Circolo Didattico che erano senza aule proprio da gennaio scorso e in quelle aule di via Alfonso d’Aragona avevano trovato ospitalità (grazie a cinque aule messe a disposizione dalla dirigente scolastica della Parente) dopo aver trascorso quasi un anno tra doppi turni e frequenza a giorni alterni. Mercoledì mattina calcinacci consistenti, poco prima dell’ingresso in aula, sono piovuti sulla scala di accesso all’edificio. Allarme tra i genitori già colpiti da una vera e propria odissea, con commenti sui social con tanto di video postato.

Commentando l’episodio, il consigliere comunale di ‘Noi Aversani’ Carmine Palmiero ha invitato il sindaco e l’assessore al ramo a dimettersi “per manifesta incapacità”. “Mentre loro parlano e vivono in un altro mondo, la città cade a pezzi”, afferma sempre dall’opposizione il segretario del Pd, Francesco Gatto, che continua: “A nome di tutto il Partito Democratico voglio esprimere tutta la nostra solidarietà nei confronti delle famiglie degli insegnanti e del dirigente della Gaetano Parente. Quanto successo ieri alla Parente ci preoccupa molto. Solo la fortuna ha assistito bambini, mamme e insegnanti, una fatalità che poteva ferire gravemente qualcuno. Siamo veramente sconcertati difronte all’atteggiamento dell’Amministrazione, che dinanzi alle richieste di approfondimenti tecnici sugli stabili comunali ha sempre risposto che dovevamo stare tranquilli”. “E’ paradossale – conclude Gatto – che questa amministrazione destina somme di denaro per la vigilanza privata mentre le scuole cadono letteralmente a pezzi. Non serve più critica politica per questa amministrazione, interesseremo direttamente la procura perché la sicurezza dei nostri ragazzi ha la priorità assoluta e non può essere subordinata a nessuna promessa elettorale”.

“La sicurezza delle scuole, dei nostri bambini, dei docenti, degli operatori, è una priorità! Non si può scherzare! Un video (publicato a seguire, ndr.), divenuto virale in poche ore data l’importanza del tema, di una mamma che denuncia l’attuale condizione del plesso ‘Parente’, rappresenta purtroppo – ha dichiarato l’ex assessore al ramo Federica Turco, a nome del coordinamento di Noi Aversani – l’epilogo di una situazione che da tempo anche noi denunciamo: sulla sicurezza delle scuole non si scherza! Quando eravamo in amministrazione, nel primo anno della giunta De Cristofaro, i sopralluoghi erano quotidiani e l’assessore alla PI fece lavori per la messa in sicurezza delle scuole cittadine, per 240mila euro, seguendoli personalmente! Oggi invece assistiamo solo a proclami e a nessuna azione forte, che possa tranquillizzare i genitori e soprattutto possa garantire la serenità e la sicurezza dei bambini e del personale scolastico”.

“Tutto questo – conclude Turco – è ancora frutto della pessima, frettolosa e superficiale gestione della Pubblica Istruzione di questa Amministrazione, che piuttosto dedicarsi attentamente alla situazione di ogni plesso, è intenta solo a cambiare gli assessori per mantenere gli equilibri di ‘maggioranza’ (ben 3 assessori alla Pubblica Istruzione in un anno)! Non è bastato un anno di doppi turni, causato dalla cattiva gestione dell’ex assessore Caterino, che ha disdetto anticipatamente il contratto con la Curia credendo di avere già nella sua disponibilità l’istituto delle Ancelle, per poi cadere tutto in un nulla di fatto, ora siamo costretti ad assistere a questo ulteriore episodio gravissimo ed increscioso nel silenzio generale di tutti, e anche della neo assessore Giannino, di cui non si percepisce nemmeno la presenza. Il sindaco e la sua amministrazione devono dimettersi immediatamente”.

Agli esponenti di opposizione risponde il consigliere comunale Giovanni Innocenti che ha quale riferimento in giunta l’assessore all’Istruzione, Ornella Giannino: “Siamo di fronte – dice Innocenti – ad una montatura mediatica. Per scarsa manutenzione nel passato si è registrata una caduta di calcinacci che non pregiudica alcunché. La scuola, dopo un sopralluogo dei nostri tecnici, non è stata nemmeno chiusa e i vigili del fuoco, dopo aver interagito con loro, non sono nemmeno intervenuti sul posto”.

SOTTO UN VIDEO PUBBLICATO SU FACEBOOK E ALCUNE FOTO

NON RESTIAMO IN SILENZIO!Roba da terzo mondo…Solo cosi può essere definita una situazione del genere…NON SI PUÒ GIOCARE SULLA PELLE DEI BAMBINI, VERGONATEVI!Dopo i roboanti annunci del Sindaco sulla soluzione di tutti i problemi delle scuole aversane ecco i fatti: i bambini sono costretti ad andare a scuola con il casco poiché l'istituto in questione ( Scuola Parente ) cade a pezzi.Dunque a seguito di questo scandalo scandalo dove si sfiora tutti i giorni la tragedia, chiederemo le dimissioni dell'Assessore al ramo e di tutta l'amministrazione. Attenzione però, non è Carmine Palmiero a mostrare queste assurde immagini, ma una mamma stanca di tutto questo.Sindaco La prego, abbia uno scatto di dignità e si dimetta!Solo una parola: VERGOGNA!!!

Publiée par Carmine Palmiero sur Mercredi 10 octobre 2018

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Portici, "Prevenire e comunicare il disagio emotivo": evento al Liceo Silvestri - https://t.co/ZaGsagQkQj

Concorsi nelle forze armate truccati con "algoritmo": 15 arresti in Campania - https://t.co/H5DzqJj1gX

Gricignano, Di Luise attacca il Pd: "Comitato elettorale di Guida". La replica: "Merita espulsione" - https://t.co/DcMCSiVjR2

Ferrara, agguato con il machete: arrestati due nigeriani - https://t.co/qHKpd12CYG

Condividi con un amico