Aversa

Aversa, movida selvaggia: pugno duro del sindaco contro locali “indisciplinati”

Bar e ristoranti chiusi per almeno cinque giorni quando per la terza volta vengono multati per aver disatteso l’ordinanza sindacale con la quale si fa divieto di emettere musica all’esterno dei locali. Pugno duro del primo cittadino normanno contro quanti vorrebbero imporre una movida selvaggia e senza regola. Il sindaco De Cristofaro lo aveva annunziato più volte ed è di ieri la pubblicazione sull’Albo Pretorio del Comune di Aversa dell’Ordinanza della quale, come si legge nel corpo della stessa, è stata già data comunicazione alla competente prefettura di Caserta.

Il sindaco ordina che “laddove si accerti la violazione, reiterata per tre volte, dell’ordinanza sull’emissione della musica, si procederà a carico dei pubblici esercizi, all’applicazione della sanzione di cui alla normativa vigente che prevede l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della sospensione dell’attività per un periodo non superiore a tre mesi, sancendo sin da adesso la chiusura per quindici giorni consecutivi”. Vi è, inoltre, un’aggravante: “Rimane ferma la possibilità – recita ancora l’ordinanza – di irrogare direttamente la citata sanzione laddove ricorrano gravi violazioni e sussistendone l’esigenza. In questo caso la chiusura minima sarà di cinque giorni consecutivi”.

Una presa di posizione che giunge dopo anni di lamentele da parte dei residenti nei confronti di almeno tre amministrazioni che si sono avvicendate prima di questa attuale. Lamentele alle quali si aggiungono le oramai fisiologiche scazzottate ad ogni fine settimana. “L’amministrazione – ha dichiarato il primo cittadino normanno – ritiene fondamentale produrre ogni più utile iniziativa anche di controllo, al fine di tutelare la quiete, la salute pubblica e il riposo delle persone, nonché prevenire comportamenti di irresponsabilità ed intemperanza che si possono manifestare nelle ore notturne, in particolare in quelle zone, come lo sono quelle topiche della movida (in particolare via Seggio e dintorni, ndr), particolarmente attrattive con alta concentrazione di pubblici esercizi”.

Sempre in tema di controllo del territorio, sempre nella giornata di ieri, si è appreso che il nucleo ambientale della Polizia Municipale di Aversa, che ha elevato circa 1000 euro di sanzioni in diverse zone della città a seguito della individuazione dei responsabili di sversamenti abusivi di rifiuti. In via Belvedere, dopo ripetuti appostamenti e dopo aver aperte le buste accumulate presso lo storico Arco dell’Annunziata, sono stati individuati e multati un residente in zona, che era solito depositare la propria immondizia indifferenziata, ed il titolare di una salumeria di via Roma, che depositava i propri rifiuti accrescendo il cumulo già presente. In viale Kennedy, infine, i caschi bianchi hanno identificato un cittadino che aveva sversato illecitamente i residui di lavori edili, senza alcuna precauzione, tenuto conto che gli scarti edilizi sono considerati rifiuti speciali. Le sanzioni hanno riguardato anche alcuni condomini per aver tenuto fuori dalle proprie pertinenze i bidoni dei rifiuti.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Lampedusa, migrante morto dopo naufragio: arrestati due scafisti - https://t.co/cg0PIYEd6c

Marano, sequestrata villa a prestanome del clan Polverino - https://t.co/2QEKgPchcq

Campania, pressioni su nomina Asl: condannato Paolo Romano, ex presidente Consiglio Regionale - https://t.co/eMMMsoYqCs

Castel Volturno, approvati finanziamenti per riqualificazione strade comunali - https://t.co/31xb3QbseP

Condividi con un amico