Aversa

“La Aversa degli anni 70/80”, l’infermiere-scrittore Armando Pirolli premiato a Milano

L’infermiere/autore Armando Pirolli conquista la critica a Milano con il suo romanzo ambientato in una splendida Aversa degli anni 70/80. Sabato 13 ottobre, nella cornice dell’Auditorium della Civica Scuola di Musica “Donizetti” di Sesto San Giovanni, l’associazione culturale “Universum della Verità e Dignità”, nell’ambito del “Premio Letterario Nazionale e Internazionale Vinceremo le malattie gravi”, giunto alla sesta edizione, ha conferito al romanzo “A ottobre non sempre cadono le foglie” il premio come quinto classificato.

Particolare la motivazione, della quale ne riportiamo un piccolo estratto: “Il contenuto, la struttura narrativa, il genere letterario, il linguaggio uniti alla sensibilità dell’autore sono elementi che rendono il romanzo meritevole di una menzione significativa. La trama di questo libro ambientato tra i vicoli e le strade di una splendida Aversa degli anni 70/80, fa capire che il male esiste e trova il modo di manifestarsi nelle forme più violente, più disumane, più paurose, anche oggi. L’atrocità di tali cattiverie o patologie non può e non deve ricadere su nessuno, tanto meno sui bambini. Tutti noi adulti, genitori, educatori, professori, dobbiamo sentirci responsabili e adoperarci per rendere più umano e vivibile il nostro mondo!”.

La giuria del concorso era presieduta da Ileana Tudor (docente di Medicina interna, specialista in oncoematologia, scrittrice), e composta dalla vicepresidente Suor Rina Dellabartola (docente di lettere al Liceo Classico “Istituto Maestre Pie Dell’Addolorata” di Bologna), dal dottor Giovanni Grieco (direttore medico di presidio dell’Istituto Auxologico Capitanio), la dottoressa Maria Brambilla (Istituto Pisani Milano), dal professor Giorgio Lambertenghi (specialista in malattie del sangue all’Università di Milano e direttore scientifico della Fondazione Matarelli di Milano), professoressa Alessandra Faggiani, docente di Brescia, dottoressa Laura Fariselli (professore e direttore della Radioterapia alla “Fondazione Carlo Besta” Milano, professoressa Anna Chiara, docente di Bologna, assessore alla Cultura Alessandra Magro della città di Sesto San Giovanni, assessore al Bilancio Nicoletta Pini della città di Sesto San Giovanni, avvocato Stefano Bisignano, di Brescia, professor Vittorino Venturini (maestro di pianoforte, compositore e scrittore). Grande soddisfazione, dunque, per Pirolli e per il territorio aversano per un altro meritato riconoscimento.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Casapesenna, De Luca inaugura centro servizi dell'area Pip - https://t.co/gn463FNtRp

Santa Maria Capua Vetere, campione di arti marziali assolto da reato di rapina - https://t.co/Eef4eYfZcD

Aversa, crisi mercatini natalizi: la Lega chiede ubicazione più consona - https://t.co/Rq1YkNVXXS

Marcianise, "I mestieri dello Spettacolo": incontro con Lello Marangio - https://t.co/FW8Jj8MTiI

Condividi con un amico