Home

Traffico di droga nel Catanese, fondamentali le “quote rosa”: 8 arresti

Oltre 100 carabinieri del comando provinciale di Catania, dalle prime ore del mattino, hanno eseguito un provvedimento restrittivo nella zona del calatino, emesso dal giudice per le Indagini preliminari del Tribunale etneo, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di 8 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e di detenzione e porto abusivo di armi da fuoco.

Le indagini, condotte dalla compagnia dei carabinieri di Caltagirone, hanno consentito di disarticolare un’organizzazione dedita al traffico e allo spaccio di cocaina, hashish e marijuana, in particolare nei comuni di Mirabella Imbaccari, Caltagirone e Piazza Armerina. “La sussistenza di un legame di parentela ha rafforzato, nel tempo, il vincolo associativo nel quale l’apporto fornito dalle donne è risultato preponderante”, si legge nella nota dei carabinieri.

Alle donne non era affidato un ruolo marginale: loro avevano precise mansioni fondamentali nell’organizzazione come la gestione degli approvvigionamenti, il confezionamento e la vendita la dettaglio dello stupefacente. Secondo le indagini uomini e donne della famiglia Ingala organizzavano frequenti viaggi per consegnare ingenti quantità di droga destinate alla vendita al dettaglio nei comuni di Mirabella Imbaccari, Caltagirone e Piazza Armerina, riuscendo a smerciare anche un chilo di stupefacenti al giorno.

GLI ARRESTATI – In carcere Fabrizio Ingala, 50 anni, ritenuto figura di vertice dell’associazione; e i figli Maichol Ingala, 25; Michele Ingala, 23; Salvatore Ingala, 21. Ai domiciliari: Concetta Arena, 44 anni, ex moglie di Fabrizio Inagala; Gessica Giustolisi, 25, una delle nuore di Fabrizio Ingala; Maria Concetta Tamarindo, 24, attuale convivente di Fabrizio Ingala; Eleonora Gentile, 26.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Benevento, tenta di suicidarsi con mix di alcol e farmaci: salvata dalla Polizia - https://t.co/VBzgo41Xhr

Lampedusa, migrante morto dopo naufragio: arrestati due scafisti - https://t.co/cg0PIYEd6c

Marano, sequestrata villa a prestanome del clan Polverino - https://t.co/2QEKgPchcq

Campania, pressioni su nomina Asl: condannato Paolo Romano, ex presidente Consiglio Regionale - https://t.co/eMMMsoYqCs

Condividi con un amico