Home

Brindisi, migrante picchiato durante raid razzista: 2 arresti

Sono accusati di aver picchiato con una mazza da baseball due stranieri, un ghanese e un senegalese, in quella che dagli uomini della Digos della questura di Brindisi viene considerata un’aggressione a sfondo razziale. Una ronda sfociata in un pestaggio, per la quale ora due persone sono state arrestate: Piero Cerasino e Paolo Ottonaro, brindisini di 36 e 42 anni.

L’episodio è avvenuto nella serata di venerdì 19 ottobre in pieno centro: le due vittime erano state colte di sorpresa e avevano riportato ferite giudicate guaribili entro un mese. Dopo una settimana di indagini, i primi arresti: ai due è contestata l’aggravante dell’odio razziale. Per gli inquirenti infatti, si è trattato di una rappresaglia per due episodi che si erano verificati in città la mattina e che coinvolgerebbero altri migranti.

Uno dei due feriti è Elija, il segretario della comunità cittadina del Ghana, che vive e lavora a Brindisi da diversi anni e che è stato picchiato mentre tornava a casa proprio dal lavoro. L’altro è un ragazzo del Senegal, residente nel dormitorio: è stato pestato mentre stava per raggiungere la Caritas. In quella stessa serata ci fu un terzo tentativo di aggressione ad un altro migrante che si sarebbe salvato grazie all’intervento di un passante.

Fin da subito gli uomini della Digos si erano concentrati sull’ipotesi di una ronda punitiva. Nella stessa giornata infatti una 15enneaveva denunciato un tentativo di violenza sessuale da parte di tre giovani stranieri, mentre un altro giovane migrante aveva danneggiato alcune macchine parcheggiate per strada. Le due vittime del pestaggio sono considerate estranee a entrambi i fatti.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Benevento, tenta di suicidarsi con mix di alcol e farmaci: salvata dalla Polizia - https://t.co/VBzgo41Xhr

Lampedusa, migrante morto dopo naufragio: arrestati due scafisti - https://t.co/cg0PIYEd6c

Marano, sequestrata villa a prestanome del clan Polverino - https://t.co/2QEKgPchcq

Campania, pressioni su nomina Asl: condannato Paolo Romano, ex presidente Consiglio Regionale - https://t.co/eMMMsoYqCs

Condividi con un amico