Succivo

Succivo, “Natura Viva Fest”: tre giorni dedicati ad ambiente e animali

Un intero fine settimana dedicato al mondo della natura e degli animali con eventi e appuntamenti in grado di coinvolgere a 360 gradi adulti e bambini per portarli in una realtà troppe volte forse dimenticata quantomeno in aree urbane come quelle a cavallo fra le province di Napoli e Caserta. Tutto questo e molto altro ancora sarà la prima edizione di “Natura Viva Fest”, la kermesse organizzata dall’associazione “L’Oasi- Parco Ambientale Natura Viva” che dal 21 al 23 settembre trasformerà l’enorme spazio verde dell’ex Vasca di Castellone, al confine fra i tre comuni atellani di Succivo, Sant’Arpino ed Orta di Atella, in un luogo dove protagonista assoluto sarà il millenario rapporto fra gli uomini e i nostri amici a quattro zampe.

Ed il programma preparato dal sodalizio guidato dall’associazione succivese, in collaborazione con svariate associazioni che operano sul territorio, prevede una vera e propria full immersion che spazierà dai percorsi in fattoria didattica, agli spettacoli medievali e western, passando per incontri con le associazioni a tutela dei diversamente abili, alle esposizioni di carrozze, a momenti dedicati alle prelibatezze enogastronomiche, alle esposizioni canine, a spettacoli di ballo e musica e tanto altro ancora.

“Natura Viva Fest – spiegano gli ideatori ed organizzatori – nasce dalla volontà di creare un momento di aggregazione e divertimento caratterizzato dal recupero di quella che una volta era la vera natura e vocazione del nostro territorio incentrato sull’agricoltura e quindi sul rapporto fra uomini ed amici a quattro zampe. Ma il nostro festival non vuole essere un modo romantico per ricordare i tempi andati, bensì rappresenterà un’occasione di confronto e di divertimento più che mai attuale e con uno sguardo rivolto anche, se non soprattutto, al futuro. Non a caso daremo dimostrazioni di come oggi il lavoro e l’aiuto degli animali siano ancora fondamentali in una società in continua evoluzione sia nella formazione delle nuove generazioni, con l’esperienza delle fattorie sociali, sia nel favorire l’inserimento dei diversamente abili. Il tutto senza dimenticare le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio e spazi culturali quali le rievocazioni di giostre medievali o con riferimenti alla cinematografia western. Il tutto sarà meglio dettagliato nel programma che presenteremo alla stampa nei prossimi giorni”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Torino, mercato Porta Palazzo: tre "carrettisti" arrestati per estorsione - https://t.co/Ckp7o8VATO

Caporalato in Toscana e Veneto: 3 arresti in operazione "Agri Jobs" - https://t.co/w2hl0QTvpr

Roma, estrae torcia taser proibita durante lite per viabilità - https://t.co/nCthYovYqD

Milano, scende dall'auto per soccorrere le figlie: muore travolta su A8 - https://t.co/ARzo4aj1OF

Condividi con un amico