Home

Prodotti scolastici cinesi non a norma: maxi sequestro nel Bresciano

La Guardia di Finanza di Brescia ha sottoposto a sequestro oltre 3 milioni di prodotti che, recanti il marchio “Made in China”, sono risultati non sicuri in quanto privi delle caratteristiche di sicurezza dei prodotti previste dal Codice del Consumo. I militari della Tenenza di Desenzano del Garda, in particolare, hanno individuato, a Calcinato (Brescia), un magazzino, riconducibile ad un uomo di nazionalità cinese, in cui era depositata un’ingente quantità di prodotti privi di istruzioni in lingua italiana e delle prescrizioni necessarie sul loro corretto utilizzo.

Fra il materiale sequestrato, una grande quantità riguarda articoli di cancelleria destinati ad essere utilizzati da bambini e studenti e che, pertanto, proprio a ridosso della riapertura delle scuole, erano evidentemente pronti per essere immessi in commercio. Tra il materiale sequestrato, oltre ai citati oggetti di cancelleria, anche elementi di componentistica elettronica, piccoli elettrodomestici ed accessori per la cura della persona.

Al termine dell’operazione, condotta con l’ausilio della Camera di Commercio di Brescia, oltre alle previste sanzioni amministrative, il titolare della società è stato segnalato all’autorità giudiziaria per il reato di “frode nell’esercizio del commercio”.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, Virgilio difende l'ex Giunta Sagliocco: "Ma di quali debiti parla la maggioranza?" - https://t.co/JiDvmKRXY7

5 ospedali casertani su 6 senza direttore sanitario: Fials chiede nomine all'Asl - https://t.co/nFLnyZEGyd

Parete, occupazione aree pubbliche: duro scontro tra il sindaco Pellegrino e il Pd - https://t.co/J5mvpSFDsp

Migranti morti nel Mediterraneo, Lucio Romano: "Non usare tragedie per scopi elettorali" - https://t.co/UrS13tkGQI

Condividi con un amico