Aversa

La “freccia azzurra” Raphaela Lukudo accoglie l’invito del Comune: “Tornerò ad Aversa”

Una storia partita da Aversa, nel Casertano, dove i suoi genitori, originari del Sudan, si erano trasferiti e dove lei ha vissuto fino a quando aveva due anni, per poi spostarsi in Emilia, a Modena.

Oggi Raphaela Lukudo, la “freccia azzurra” che, con Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso e Libania Grenot, lo scorso 2 luglio ha regalato all’Italia l’oro nella staffetta 4×400 ai Giochi del Mediterraneo a Tarragona, in Spagna, vuole tornare nella città che le ha dato i natali il 29 luglio del 1994, accogliendo l’invito del sindaco Enrico De Cristofaro e dell’amministrazione comunale per festeggiare il grande successo sportivo. Per il caporal maggiore dell’Esercito e laureanda in scienze motorie è stata anche chiesta la cittadinanza onoraria da parte del gruppo consiliare di “Noi Aversani”.

Simbolo dell’Italia multirazziale che produce eccellenze nello sport mondiale, “Raffa la bionda” (come ironicamente si fa chiamare, ndr.) Raphaela ha riempito d’orgoglio tantissimi aversani, che ora l’attendono per celebrare la medaglia d’oro.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Parete, scontro tra auto in Via Amendola: due feriti. M5S interroga il sindaco su sicurezza stradale - https://t.co/SJdyYr3p4J

Gricignano, due africane tentano di "beffare" altri utenti alle Poste: scoperte, gridano al "razzismo" - https://t.co/YdOXwKsTpe

Viaggia senza biglietto e prende a pugni in faccia il capotreno: senegalese arrestato nel Casertano - https://t.co/LZ1ZQriibr

Teverola, "Festa di Sant'Antuono" tra fede e folclore - https://t.co/71qZqD8cYX

Condividi con un amico