Aversa

Centro Impiego di Aversa, De Cristofaro: “Avevamo risolto disagi, poi qualcuno ha fatto ritornare il caos”

Aversa – “L’azione concordata con la Polizia municipale in via Pommella, dove si presenta il problema dell’affollamento di utenti al Centro per l’Impiego, non ha mai riguardato una questione di ordine pubblico ma semplicemente la regolamentazione del traffico urbano che, com’è noto, è di competenza comunale. Quanto riferito dal consigliere Michele Galluccio, che ha riportato le spiegazioni del comandante della Polizia municipale, non c’entra”.

Dopo la ressa di ieri mattina dinanzi al Centro per l’Impiego (guarda il video), situato nell’angusta via Pommella, dovuto all’eccessiva utenza e alle liti sul sistema di prenotazione allo sportello, il sindaco Enrico De Cristofaro spiega più nel dettaglio il motivo per cui ha addossato la responsabilità ad alcuni vigili urbani e fa alcuni chiarimenti sulla nota del consigliere delegato alla Polizia municipale, Michele Galluccio, il quale, riportando quanto riferitogli dal comandante dei caschi bianchi, Stefano Guarino, ha sollevato invece da tale responsabilità gli agenti municipali (leggi qui). “So bene che l’ufficio è di competenza regionale – sottolinea il sindaco – ma il sottoscritto non ha mai chiesto ai vigili urbani di disciplinare l’afflusso dell’utenza all’interno dell’ufficio, bensì di gestire il traffico sia veicolare che pedonale nei pressi del Centro per l’Impiego, al fine di tutelare, col verificarsi dell’eccessivo stazionamento di persone in quella stradina, l’incolumità degli utenti e di tutti coloro che transitano in zona”.

Poi De Cristofaro spiega l’azione che lui stesso aveva posto in essere, di concerto con il comandante Guardino, per scongiurare liti e traffico nella strada. “Qualche giorno fa mi contattava la dirigente del Centro per l’Impiego – racconta il sindaco – dicendo di essere in difficoltà per quanto accadeva in strada, all’esterno dell’ufficio, negli orari di ricevimento al pubblico. Giunto sul posto, constatavo che in strada erano presenti numerosi utenti che, nonostante in fila per quasi un’intera giornata e nonostante in possesso del numerino di prenotazione, a causa dell’eccessivo afflusso di persone non riuscivano ad entrare nel centro in tempo per l’orario di chiusura. A quel punto proposi di annotare i nomi di chi era rimasto fuori il giorno prima e dare a loro la priorità di entrare il giorno successivo. L’elenco sarebbe stato affisso alla porta d’ingresso del centro. Proposta, la mia, che fu accolta. Nel contempo, d’intesa con il comandante della Polizia municipale, mi facevo assicurare la presenza di un paio di vigili per regolare il traffico veicolare e pedonale dinanzi all’ufficio, giusto per qualche giorno al fine di far abituare gli utenti al nuovo sistema di prenotazione. Ebbene, eravamo riusciti a risolvere il problema. Per due giorni, infatti, non si sono verificati disagi”.

La situazione, però, è di nuovo degenerata, come spiega lo stesso De Cristofaro: “L’altra mattina, a causa dell’inadempienza di due vigili urbani, è ritornato il caos. La dirigente del Centro per l’Impiego, infatti, mi ricontattava per dire che i vigili non davano una mano all’esterno dell’ufficio. Mi recavo di nuovo sul posto e gli stessi agenti mi riferivano che avevano ricevuto altre direttive, ossia che dovevano solo controllare le auto. Fino a che non ho contattato il comandante che, intervenuto personalmente, ha riportato tutto alla calma. Da lunedì saranno riattivati il nuovo sistema di prenotazione e il dispositivo concordato con il comandante”.

Una soluzione di buonsenso, quella trovata da De Cristofaro, ma comunque “tampone” rispetto al problema della presenza di un ufficio che, situato in una stretta stradina del centro storico e con un personale esiguo, non riesce a soddisfare le esigenze di un’utenza che abbraccia non solo Aversa ma anche numerosi comuni dell’agro. A tal proposito, il sindaco fa sapere che si recherà in Provincia e in Regione, ovvero gli enti di competenza, per valutare l’ipotesi di delocalizzazione dell’ufficio in un’area più idonea. “Nel frattempo – ricorda il primo cittadino – realizzeremo un parcheggio in vico San Giovanni, in un’area comunale alle spalle del Centro per l’Impiego, al servizio sia dello stesso ufficio che del tribunale. Questo, al momento, è ciò che possiamo fare per alleviare i disagi per l’utenza. Poi solleciteremo gli enti competenti per l’eventuale spostamento dell’ufficio”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico