Aversa

Aversa, caserma Vigili del Fuoco: Sindaco, evitiamo altro asfalto nel centro storico

Aversa – La vecchia caserma dei Vigili del Fuoco di via San Domenico è ufficialmente del Comune di Aversa. Nella casa comunale normanna, infatti, il 12 giugno scorso, è stato sottoscritto l’atto con il quale si è sancito il passaggio del manufatto alla presenza dei dirigenti dell’Amministrazione Provinciale di Caserta Paolo Madonna e Salvatore Merola e di quella Comunale con il sindaco Enrico De Cristofaro, il suo vice Michele Ronza, il dirigente Raffaele Serpico. “Voglio ringraziare – ha dichiarato De Cristofaro – tutti quanti hanno collaborato per risolvere questa vicenda in poco tempo. Ringrazio il presidente della provincia Giorgio Magliocca, che non è potuto intervenire di persona, i nostri due consiglieri provinciali e il presidente Augusto Bisceglia”. “Ho chiesto – ha concluso il primo cittadino normanno – all’assessore Ronza di provvedere all’immediata demolizione del manufatto, in modo da bonificare l’area e renderla fruibile dai cittadini e dagli operatori del diritto che si recano presso la cittadella giudiziaria”.

Caro Sindaco e caro vicesindaco, in proposito, una preghiera: non mettiamo altro asfalto nel centro storico. Visto che abbiamo l’opportunità di liberare da un manufatto inutile e senza alcun valore storico (ossia l’ex caserma dei vigili del fuoco), recuperando uno spazio in una zona che ha la necessità di strutture che facilitino l’aggregazione sociale: non realizziamoci l’ennesimo parcheggio. Un parcheggio che, per la sua grandezza, non risolverebbe affatto il problema della sosta per gli utenti della cittadella giudiziaria e provocherebbe degrado in una zona che di auto già ne vede tante. Da aggiungere, poi, che l’area interessata, se non vado errato, dovrebbe confinare con il mercatino ittico comunale (mai utilizzato) dove ci sono anche alcuni manufatti che potrebbero essere finalmente messi al servizio della città. Insomma, la situazione ideale per realizzare un polo attrattivo, con tanto di, ad esempio, circolo per anziani, un piccolo parco giochi per bambini, un minimo di verde e qualche panchina.

Lo scopo, quindi, dovrebbe essere quello di rendere attrattiva una zona che sta cercando di superare lo stato di degrado e abbandono in cui era caduta. Di fronte alla ex caserma dei vigili del fuoco, infatti, c’è la proprietà della Diocesi che ha subito un buon recupero. Dall’altro lato c’è la storica chiesa di San Domenico che, grazie all’iniziativa privata, seppure lentamente, sta tornando agli antichi splendori. Recuperare il centro storico, renderlo vivibile è anche questo. E basta veramente poco.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

'Ndrangheta, 18 fermi nel Reggino: c'è anche un sindaco - https://t.co/2TlwnhLOEI

Rapina in villa a Lanciano, il medico aggredito: "Pensavo che ci ammazzassero" - https://t.co/Qy0cnTDF2W

Di Maio: "Jobs Act? Una riforma folle che umilia le persone" - https://t.co/Gj4GLhMeph

Migranti e sicurezza, Salvini: "No asilo a richiedenti pericolosi o condannati" - https://t.co/tYzWooVHvU

Condividi con un amico