Caserta

Caserta, l’Arma dei Carabinieri celebra il 204° anniversario della fondazione

Questa mattina, alla presenza di autorità politiche, civili, militari e religiose, tra cui il Prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, il sindaco di Caserta Carlo Marino ed il presidente della Provincia Giorgio Magliocca, si è celebrato, nella sede del comando provinciale, il 204esimo anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. La cerimonia si è svolta nel piazzale antistante la caserma intitolata al maggiore Francesco Peccerillo, dove per l’occasione è stata allestita una tribuna d’onore con lo schieramento dei reparti dell’Arma casertana. Premiati i militari di ogni ordine e grado che si sono distinti in particolari attività di servizio. Sul piazzale sono state esposte autovetture d’epoca e moderne dell’Arma, tra cui la mitica Giulia 1.3. Presente anche una delegazione di ragazzi del Liceo Scientifico ‘Diaz’ e del Liceo Musicale ‘Terra di Lavoro’ che, sotto la direzione del corpo docente, hanno intonato un emozionante Inno Nazionale.

Il comandante provinciale, colonnello Alberto Maestri, nel ringraziare i presenti ha rivolto il suo primo pensiero ai caduti e a tutti coloro che, per qualsiasi ragione, hanno perso la vita per la tutela del nostro Paese e delle Istituzioni. Maestri ha voluto anche ricordare l’Opera Nazionale Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma che, quest’anno, celebra i 70 anni della sua fondazione. L’organizzazione, grazie al contributo mensile volontario dei militari di ogni ordine e grado ed alle elargizioni che pervengono da molti degli estimatori dell’Arma, sostiene negli studi, fino alla laurea e, comunque, nella “prima formazione” oltre 1100 ragazzi e cerca di alleviare, nei limiti delle possibilità economiche, le gravi difficoltà in cui vengono a trovarsi le vedove dei commilitoni.

Un particolare ringraziamento il colonnello Maestri lo ha poi rivolto ai 1381 carabinieri che prestano servizio nell’ambito della Provincia di Caserta per la determinazione, l’impegno e lo spirito di sacrificio che ripongono nel servire la collettività. Non sono mancati i ringraziamenti alla magistratura inquirente e giudicante di Santa Maria Capua Vetere, Napoli Nord e Direzione distrettuale antimafia di Napoli, a cui il comandante ha rinnovato l’impegno a fornire sempre maggiore e proficua collaborazione. Un ultimo saluto lo ha poi rivolto al questore e al comandante provinciale della Guardia di Finanza, con i quali condivide il desiderio e il compito quotidiano di rendere sempre più sicura la Provincia di Caserta, sotto la direzione accorta del Prefetto, cui ha rinnovato il sentito ringraziamento. Sentimenti di sincera gratitudine sono stati rivolti a tutti i rappresentati della stampa e dell’informazione, che, consapevoli della loro preziosa funzione, sanno sempre far percepire ai cittadini lo sforzo diuturno che viene profuso dall’Arma per la loro sicurezza e tranquillità.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Teverola, Pasquale Menale ucciso a 17 anni: il padre chiede riapertura indagini - https://t.co/SOFSjvWIhy

Aquarius, crisi diplomatica: l'Italia chiede le scuse della Francia - https://t.co/0Qikukigew

Casal di Principe, guida vettura sequestrata e senza patente: denunciato nigeriano - https://t.co/71jp6GXLQ9

Pizzo Calabro, sequestrata vasta coltivazione di marijuana - https://t.co/5ppw01Iq7Q

Condividi con un amico