Napoli

Terrorismo, fermato a Napoli gambiano legato a Isis: progettava attentati in Spagna e Francia

Un gambiano di 34 anni accusato di essere legato all’Isis, Sillah Osman, è stato fermato a Napoli nel corso di un blitz di polizia e carabinieri. Lo ha reso noto il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, il gambiano avrebbe partecipato a un duro addestramento in una zona desertica della Libia e stava progettando un attentato in Spagna o in Francia.

Sillah Osman doveva compiere un attacco terroristico in Spagna o in Francia, insieme con il giovane di 21 anni Alagie Touray, fermato lo scorso 20 aprile davanti alla moschea di Licola, nel Napoletano, nel corso di un blitz interforze del Ros e della Digos.

Touray girò e pubblicò su Telegram un video nel quale giurava fedeltà all’Isis e al califfo Al Baghdadi. Dalle indagini emerse che, sempre via Telegram, aveva ricevuto l’ordine di lanciarsi sulla folla con un’auto, come avvenuto Nizza.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Caserta, il giallo della salma del neonato. La Procura: "Mai chiesta in 7 mesi" - https://t.co/PYX5IP0s9A

Santa Maria Capua Vetere, "Questione di Sguardi": il corto dei giovani dell'Oratorio San Filippo Neri - https://t.co/Nt85DT1v2r

Mattarella incontra il presidente della Repubblica di Capo Verde - https://t.co/loKZARR45t

Condividi con un amico