Aversa

Aversa, l’ex parlamentare Mario Gatto vittima di un suo omonimo truffatore

Aversa – Mario Gatto alla sbarra per truffa. A salire sul banco degli imputati, però, non è il noto ex parlamentare di Aversa, in forza all’Ulivo, di fede socialista a cavallo degli anni ottanta e novanta, oramai ortopedico in pensione, ma un suo omonimo che, ironia della sorte, ricopre anche la carica di responsabile di un’associazione a difesa dei consumatori. A decidere, a partire dall’udienza in programma per il prossimo 18 ottobre, saranno i magistrati del tribunale di Alessandria.

Il primo di diversi procedimenti secondo l’ex onorevole, che spiega: «Per oltre due anni sono stato vittima di un truffatore seriale mio omonimo, abitante ad Alessandria che, utilizzando il mio nome, cognome, codice fiscale e indirizzo ha praticato truffe in ogni dove». «Circa quattro anni addietro – continua il medico aversano – venni chiamato dal commissariato di Aversa e mi fu chiesto se avessi parenti ad Alessandria e se frequentassi tale città. Mi parve strano, ma non approfondii. Tre anni fa mi arrivò una bolletta Enel da ben 1700 euro per l’allacciamento della luce alla Globo Consumatori di Alessandria il cui presidente, come ho potuto accertare, ha il mio stesso nome e cognome. Fu quello il primo avvertimento. Sporsi denunzia, ma non sapevo che eravamo solo agli inizi».

«Dopo non molto – continua Gatto – venne a casa un funzionario di una finanziaria di Aversa che aveva fatto un prestito a Mario Gatto su carta d’identità scannerizzata con foto di altra persona. A fine 2017, poi, mi è arrivato un atto giudiziario del tribunale civile di Tivoli perché Mario Gatto non avrebbe pagato il fitto di uno stand alla Fiera dei motori di Bologna». «Da questa notizia – afferma l’ex parlamentare di centrosinistra – è nata la quarta denunzia mentre (e qui si vede tutta l’errata impostazione della nostra giustizia, sia civile che penale) il truffatore seriale, presidente della Globo Consumatori veniva ospitato anche in televisione per sostenere i diritti dei consumatori e, di contraltare, trovava tutte le scorciatoie per non presenziare ai processi». «A fronte delle mie quattro denunzie – conclude Gatto – continuo ad essere certo di avere nel prossimo futuro altri cartiloffi truffaldini mentre il nostro eroe per decorrenza di termini verrà fuori pulito».

Una disavventura, questa di Mario Gatto, che dimostra come ci si trovi ad essere completamente disarmati di fronte a chi, quotidianamente, decide di sbarcare il lunario truffando il proprio prossimo. In attesa, ovviamente dell’udienza di ottobre prossimo quando il Mario Gatto nordista si troverà davanti ai magistrati piemontesi.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Napoli, soldi dirottati a sindacato in cambio di docenze: denunciati 7 consulenti del lavoro - https://t.co/xcHA00ocYp

Aversa, Stranormanna 2018: trionfano Santoro e Janat https://t.co/1yvlYcTRaF

Aversa, serata benefica al Chiostro di San Francesco sulle note di Lucio Dalla https://t.co/70oyHHX8fT

Aversa, Stranormanna 2018: trionfano Santoro e Janat - https://t.co/bgCOB0bgMq

Condividi con un amico