Casaluce

Calcio a 5, la “GS Casaluce C5” si iscriverà al campionato regionale di serie D

Casaluce – Ebbene sì, la notizia oramai è divenuta ufficiale. La costituenda Asd (Associazione dilettantistica sportiva) senza scopo di lucro “G.S. Casaluce C5”, a breve si iscriverà al campionato regionale della Campania nella serie D. Ad annunciarlo, il presidente in pectore della squadra Salvatore Fusco che, assieme al suo direttore sportivo Gennaro Verazzo ed al resto del direttivo, si dovranno dar da fare nelle prossime settimane e nei prossimi mesi per completare il lavoro intrapreso lo scorso mese di marzo, sia per la costituzione formale della Asd e sia per la scelta dei calcettisti che avranno il piacere, l’onere e l’onore di indossare per la prima volta la maglia del Gruppo Sportivo Casaluce Calcio a 5.

I colori sociali scelti per la Squadra sono il Verde che indica la speranza, il Giallo, simbolo della luce e del sole, ed il Blu, simbolo della calma, della tranquillità e dell’equilibrio, mentre il logo ufficiale della Squadra è rappresentato da uno Stemma che richiama i colori sociali, all’interno del quale, nella parte alta a sinistra, è raffigurato lo Stemma del Comune di Casaluce. Invece, il campo dove la squadra si allenerà e disputerà gli incontri casalinghi, per adesso, ed in attesa della disponibilità di un impianto comunale, sarà quello ubicato all’interno della struttura sportiva di Calcio a 5 “A’ Ret ‘O Vic”, attualmente gestita da un privato.

“Il progetto di creare una squadra – fanno sapere dal gruppo dirigenza – è frutto di una idea lanciata qualche mese fa da alcuni cittadini di Casaluce appassionati di questo bellissimo Sport, finalizzato a rilanciare e a riportare lo Sport a livello agonistico, assente oramai in paese da tantissimi anni, e visto che si è impossibilitati a praticare il Calcio a 11 a causa di carenze di strutture adeguate, per adesso bisognerà accontentarsi e basarsi su quello che già c’è,  e quel poco che c’è, sfruttarlo al meglio e al massimo per cercare di restituire finalmente al paese, dopo tanti anni di assenza, una Squadra di calcio agonistica che non sarà certamente di Calcio a 11, ma che comunque potrà rappresentare con il nome, il paese e tutti i casalucesi”.

“Il nostro progetto – chiarisce il Presidente della Squadra –  nasce non solo per creare la squadra a livello agonistico, ma anche con il fine di divulgare ed incentivare i giovani e i giovanissimi alla pratica dello Sport, non solo in campo ma anche fuori campo, ovvero, sugli spalti, dove siamo certi, saranno in tanti a sostenerci, perché la Squadra che sta per nascere – sottolinea Fusco – non appartiene solo a chi la sta facendo nascere, ma anche a tutti coloro che decideranno di far parte di questa grande famiglia, perché questa, sarà la famiglia di tutti i casalucesi”.  Infatti, non a caso, il motto ufficiale scelto per la squadra è: “Non siamo una Squadra, siamo un Paese”. Ed è proprio un intero paese quello che da qualche mese sta seguendo passo dopo passo, con interesse ed entusiasmo, l’evoluzione di questa nuova realtà che sta per nascere, e che non vede l’ora di vederla esordire in mezzo al campo.

Intanto, iniziano i preparativi per quanto riguarda la scelta della rosa dei giocatori che comporrà la squadra, “una scelta – fanno sapere dal sodalizio – che verrà fatta attraverso degli stage dopo una accurata selezione operata da parte del Mister e del Direttore Sportivo che si terranno prossimamente nei giorni e agli orari stabiliti, e che comunque, verranno comunicati in tempo utile a tutti coloro siano interessati a partecipare tramite un Avviso pubblicato sulla pagina facebook e sul sito internet della squadra, nonché attraverso un manifesto che verrà affisso in varie zone paese”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Terrorismo, finanziavano cellula siriana: arresti in Lombardia e Sardegna - https://t.co/KV81CvgKOk

Polieco: "Impianti di rifiuti in fiamme, la Terra dei Fuochi in tutta Italia" (09.05.18) https://t.co/afoOWqVqek

La "Ndrangheta immobiliare", sei arresti contro cosche Tegano e Condello - https://t.co/1WsK1XFYHT

Aversa, "Chi ha ucciso Andrea d'Ungheria?": cena-delitto dell'istituto "Mattei" - https://t.co/fTa8QvdEfr

Condividi con un amico