Aversa

Aversa, in cattedrale la mostra su Santa Maria degli Angeli

Giovedì 31 Maggio, alle ore 11, nel deambulatorio della cattedrale di San Paolo Apostolo, sede del Museo Diocesano di Aversa, sarà inaugurata la mostraSanta Maria degli Angeli ad Aversa: Arte e storia dell’Arciconfraternita del Gonfalone”, ideata dall’Ufficio Diocesano dei Beni Culturali di Aversa. L’esposizione rientra nel più ampio progetto di restauro e valorizzazione della chiesa di Santa Maria degli Angeli i cui lavori, promossi dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, di concerto con il Tribunale Napoli Nord, la Procura della Repubblica Napoli Nord, il Provveditorato ai Lavori Pubblici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Facoltà di Architettura dell’Università Vanvitelli, avranno inizio a stretto giro.

L’edificio religioso situato “extra porta castri civitatis Aversae”, così come noto attraverso le fonti risalenti al XVI secolo, fu sede dell’Arciconfraternita del Gonfalone fino al 1933 per poi passare al Ministero di Grazia e Giustizia. L’annessione della struttura al vicino Ospedale Psichiatrico Giudiziario e le tormentate vicende conservative che ne hanno caratterizzato gli ultimi sessant’anni hanno per lungo tempo impedito la fruizione pubblica dell’edificio, obiettivo ultimo dell’azione di tutela messa in campo negli ultimi mesi dalla Soprintendenza di Caserta. La mostra Santa Maria degli Angeli ad Aversa: arte e storia dell’Arciconfraternita del Gonfalone”, ospitata nell’ampio deambulatorio della Cattedrale, costituisce il primo tassello di questo progetto, restituendo al pubblico il ricco patrimonio di opere pittoriche che ornava le cappelle ed il transetto della chiesa di S. Maria degli Angeli.

La visione delle opere pittoriche sarà preceduta dalla presentazione di documenti d’archivio conservati presso l’Archivio Storico Diocesano di Aversa ed altamente significativi per la storia della Civiltà delle Confraternite nel Mezzogiorno d’Italia. In esposizione saranno presenti capolavori come La Madonna del Gonfalone di Francesco Solimena, opera commissionata per l’altare maggiore della chiesa di Santa Maria degli Angeli, già custodita nel Museo Diocesano, Il Matrimonio mistico di Santa Caterina d’Alessandria e La Vocazione di San Matteo di Giovan Battista Lama, L’Angelo custode e l’Adorazione dei Pastori di Giuseppe Simonelli. Un suggestivo itinerario storico-artistico volto a valorizzare le testimonianze d’arte e di fede della Confraternita del Gonfalone. L’iniziativa è realizzata dal Museo Diocesano di Aversa, dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, dal Tribunale Napoli Nord e dalla Procura Napoli Nord.

All’inaugurazione interverranno: monsignor Angelo Spinillo, vescovo di Aversa; Elisabetta Garzo, presidente del Tribunale Napoli Nord; Francesco Greco, procuratore della Repubblica presso il Tribunale Napoli Nord; Salvatore Buonomo, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di  Caserta-Benevento; Paola Coniglio e  Marianna Merolle della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento; monsignor Ernesto Rascato, direttore del Museo Diocesano e delegato regionale Beni Culturali Ecclesiastici della Conferenza Episcopale Campana.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico