Aversa

Aversa, gli allievi del Liceo Jommelli al “Future Game” di Roma

Gli allievi del Liceo “Agostino Nifo” di Sessa Aurunca e del Liceo “Jommelli” di Aversa hanno partecipato a Roma, nei giorni 4, 5 e 6 maggio, al “Future Game”, una gara tra scuole di tutta Italia per progettare un videogioco del futuro. Sessanta gli allievi partecipanti provenienti da molte regioni della Penisola, dieci i gruppi da sei studenti ciascuno. I due dirigenti Scolastici dei rispettivi licei della Provincia di Caserta, Giovanni Battista Abbate e Rosa Celardo, hanno partecipato in partenariato identificando tre ragazze del liceo Jommelli e tre ragazzi del Liceo Nifo. Si è trattato della prima maratona progettuale sui possibili futuri scenari dei giochi elettronici. Tutti gli allievi, ciascuno in un gruppo diverso, si sono distinti per impegno, serietà, competenza, creatività e spirito di collaborazione.

La maratona progettuale si è svolta all’interno delle strutture di Cinecittà con durata di 24 ore continuate dalla mattina del sabato alle prime ore del pomeriggio di domenica. L’attività di progettazione si è svolta in una sorta di laboratorio che, nelle 24 ore messe a disposizione, aveva il compito di presentare un progetto finale che comprendesse Innovazione, Fattibilità, Costi e Spendibilità. Molti i Workshops disponibili anche per i docenti accompagnatori.

I ragazzi alla fine della ‘maratona’ hanno dovuto presentare i loro progetti davanti ad una giuria presieduta dal ministro Valeria Fedeli ma anche da esponenti del mondo dell’industria dell’informatica e i director manager della Sony e di altre aziende quali Marco Saletta, General manager Sony Interactive Entertainement, Tiziana Grasso PR manager Sony Computer Entertainement, Giorgio Catania, Pr Manager, Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani, Simona Montesarchio, Direttore Generale per l’Innovazione Digitale – Miur. Proficuo il lavoro degli allievi e certamente felice il partenariato che ha messo in contatto due scuole del Territorio e che hanno intenzione di proseguire su questo percorso formativo anche per prossimi eventi.

Il 7 maggio il Liceo Nifo e l’omonimo Convitto Nazionale si sono messi in evidenza nella seconda edizione della “Biennale dei Licei Artistici” tenutasi a Roma nelle sedi del Wegil, per la mostra delle opere, e all’interno del palazzo di viale Trastevere, per la premiazione e la performance artistica. La scuola ha ottenuto una menzione per il lavoro svolto presso la sede carceraria di Carinola dal titolo ‘Balikwas’. Si precisa che la menzione non viene data a tutte le opere presentate ma solo alle prime quattro che si sono posizionate a ridosso della terza. Grande la soddisfazione del dirigente scolastico, dei docenti e degli allievi. Plauso pubblico da parte del ministro Fedeli all’esecuzione da parte degli allievi del Liceo Musicale che accompagnavano la presentazione delle opere in un mix interpretativo che avvicinava l’opera, la scheda tecnica e l’impatto emotivo che questa evocava.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Terrorismo, finanziavano cellula siriana: arresti in Lombardia e Sardegna - https://t.co/KV81CvgKOk

Polieco: "Impianti di rifiuti in fiamme, la Terra dei Fuochi in tutta Italia" (09.05.18) https://t.co/afoOWqVqek

La "Ndrangheta immobiliare", sei arresti contro cosche Tegano e Condello - https://t.co/1WsK1XFYHT

Aversa, "Chi ha ucciso Andrea d'Ungheria?": cena-delitto dell'istituto "Mattei" - https://t.co/fTa8QvdEfr

Condividi con un amico