Aversa

Aversa, “Concerto al Buio, la solidarietà peer to peer” per i non vedenti

Aversa – Nell’era in cui le immagini la fanno da padrone, immagini che spesso comunicano solo a gesti, creando distrazioni che celano problematiche di disagio sociale e che subiscono le fasce deboli della società, i Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli – Caserta Reggia e Sessa Aurunca e i Club Inner Wheel Caserta Luigi Vanvitelli edErcolano Ville Vesuviane propongono un viaggio della solidarietà, “Concerto al Buio, la solidarietà peer to peer”. Condividendo a pieno le finalità dell’evento proposto dall’aversano Vincenzo del Piano, non vedente, presidente dell’Unione Nazionale Italiana Volontari Pro Ciechi, invita alla partecipazione i diversamente abili, in particolare i non vedenti e ipovedenti ma soprattutto i cosiddetti normodotati.

“L’evento – spiega – è  un  trasferimento ‘peer to peer’ di conoscenze, di competenze, finalizzato a promuovere la diffusione di quei valori umani che fanno la differenza, proponendo ed attuando soluzioni efficaci e durature, contro ogni forma di discriminazione”. “Questa innovativa proposta di coinvolgere i partecipanti, attraverso una nuova modalità percettiva, valorizza – continua Del Piano – l’interiorizzazione dell’ascolto musicale, realizzando in ciascuno un significativo momento di forte crescita personale e culturale”. “Al buio – continua – cadono le barriere, si perde la cognizione del tempo. Il buio sarà strumento coinvolgente per i partecipanti, ai quali sarà data possibilità di immedesimarsi nella vita quotidiana di chi è privo della vista, mentre gli operatori presenti in sala (non vedenti) che svolgeranno servizio di assistenza, costituiranno un punto di riferimento e di aiuto per i partecipanti”.

Il concerto che si terrà venerdì 25 maggio, alle ore 21, al teatro comunale di Caserta, verrà eseguito dal violinista e compositore Alfredo Notarloberti che, insieme alla sua band, si misurerà a suonare nell’oscurità, senza il supporto di spartiti e di direttive gestuali. In sala saranno vietati cellulari, accendini e qualunque forma di luce che potrebbe disturbare l’evento. L’offuscamento delle fonti luminose, eseguito dai volontari non è un lavoro semplice; gli artisti stessi hanno accettato di mettersi alla prova, ragion per cui si prega di avere rispetto di detta regola. L’evento ha anche la finalità di raccogliere fondi per contribuire all’acquisto di bastoni bianchi per l’orientamento e la mobilità dei non vedenti.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico