Carinaro

Carinaro, artigianato campano: convegno con Stefano Graziano

Carinaro – “E’ la prima volta che nella nostra regione vengono investite risorse importanti per l’artigianato, che rappresenta un settore chiave per l’economia del territorio con le sue 11mila aziende nella sola provincia di Caserta e che si basa soprattutto su attività di tipo familiare con cui tutti noi entriamo ogni giorno a contatto”. Così il presidente del Pd campano e consigliere regionale Stefano Graziano ha aperto i lavori dell’incontro pubblico, tenuto questa mattina nell’aula consiliare del comune di Carinaro, promosso per presentare il bando da 28 milioni di euro della Regione Campania per le imprese artigiane che ha visto la partecipazione di Luca Pietroluongo della Confartigianato, di Angelo Morgillo della Cna e di Mario Mustilli di Sviluppo Campania.

“Siamo onorati di aver ospitato questa iniziativa che ha rappresentato l’occasione per costruire un ponte tra le aziende e la burocrazia”, ha detto la padrona di casa, il sindaco di Carinaro Annamaria Dell’Aprovitola, che ha fatto da moderatrice all’evento. “Con questo bando – ha aggiunto Graziano – vogliamo creare le condizioni di modernizzazione per le imprese artigiane, anche per contribuire a riequilibrare un’economia che nel corso degli anni si è sbilanciata troppo verso i centri artificiali a svantaggio dei centri urbani e naturali. Abbiamo coinvolto le associazioni di categoria proprio per dare la massima spinta comunicativa ad un’iniziativa che per la verità è stata già accolta con grande fermento soprattutto nell’agro aversano”.

Parole di apprezzamento per l’iniziativa della Regione sono state spese anche dai rappresentanti di Cna e Confartigianato. Ad entrare nel merito del bando è stato il professore Mustilli che ha illustrato i dettagli e le modalità di presentazione delle domande. “E’ una iniziativa importante – ha detto nel suo intervento – che mira a coniugare la tradizione artigiana della nostra regione con la potenzialità dei nuovi strumenti, penso soprattutto a internet e ai mercati che questo può aprire. Da qui l’importanza dell’asse per il finanziamento di siti e app”.

Mustilli ha poi illustrato le tre linee di intervento ossia: Promozione e valorizzazione delle imprese artigiane artistiche e religiose; l’Innovazione; lo Sviluppo di nuove tecnologie per la fruizione dei servizi. L’iniziativa si è conclusa con richieste di chiarimento degli artigiani presenti tra il pubblico.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico