Aversa

Aversa, rilevatori qualità dell’aria: sopralluogo del sindaco con l’Arpac

Aversa – L’inquinamento c’è e si sente. Corre ai ripari l’amministrazione arcobaleno aversana guidata dal sindaco Enrico de Cristofaro per cercare non solo di monitorare la qualità dell’aria che gli aversani respirano, ma anche per campionare puntualmente il tipo di inquinante per porre in essere soluzioni specifiche. «Abbiamo effettuato – ha dichiarato il primo cittadino normanno – con due ingegneri dell’Arpac – Agenzia Regionale per l’Ambiente della Campania – una serie di sopralluoghi sul territorio comunale per individuare il posizionamento delle centraline mobili». «Questa Amministrazione comunale – ha detto ancora il sindaco – è particolarmente sensibile alle tematiche ambientali. Uno dei nostri obiettivi prioritari è quello di combattere l’inquinamento atmosferico».

Cinque le zone che il sindaco insieme all’assessora all’ambiente Marica de Angelis e ai tecnici regionali hanno individuato nel corso del sopralluogo, tutte zone abitualmente afflitte dal traffico veicolare: via Roma alla confluenza con via Raffaello; Via Michelangelo, zona piazza Trieste e Trento e adiacenze Tribunale Napoli Nord; Via Fermi all’incrocio con piazza Benedetto Croce; Variante». «Riteniamo – ha dichiarato l’esponente dell’esecutivo normanno – sia indispensabile, non soltanto avere più dati possibile, ma anche sapere esattamente cosa respiriamo e quali siano esattamente gli inquinanti, in modo tale da porre in essere misure ad hoc. È opportuno capire cosa inquina e mettere in essere provvedimenti che non guardino solo allo smog fotochimico, ma a tutte le forme di inquinanti, derivanti per esempio dal riscaldamento ed in generale da ogni forma di combustione. Pertanto accanto alla centralina mobile, che ruoterà a seconda di alcune zone critiche, verrà installato anche un rilevatore di polveri, in grado, mediante una specifica analisi del particolato, di fornirci  un’ idea chiara di cosa respiriamo».

Uno di questi meccanismi, noti come ‘campionatori’, sarà installato presso il plesso scolastico di via Giotto nell’ambito del discorso di educazione ambientale che l’amministrazione de Cristofaro ha avviato nelle scuole cittadine. Sempre in tema ecologico, continua il lavoro del nucleo ambiente della Polizia Municipale su input dell’Amministrazione comunale normanna, sempre sotto il controllo dell’assessora de Angelis. Nella giornata di ieri i caschi bianchi normanni hanno, infatti, effettuato un censimento in alcune strade della città dove si verificano sversamenti abusivi. «Si tratta di un lavoro certosino – ha detto l’assessore De Angelis – anche in virtù del nuovo acquisto di bidoni per la differenziata». Continuano, inoltre, i controlli sul territorio. «La squadra ambiente della Polizia municipale – ha sottolineato l’assessore della giunta de Cristofaro – sta lavorando alacremente ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti con l’eliminazione di alcune criticità presenti sul territorio». Negli ultimi giorni sono state sanzionate numerose attività tra cui una nota scuola privata, un negozio di via Costantinopoli ed uno di via Arturo Garofano, nonché un condominio di via Nunzio Pelliccia.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico