Aversa

Movida ad Aversa: multati locali e denunciati parcheggiatori abusivi

Sette verbali contro i locali della movida, controlli a campione e parcheggiatori abusivi identificati e denunziati. Nonostante il grave episodio di violenza della scorsa notte, che ha visto l’arresto di giovane esagitato, il quale ha danneggiato un’auto della polizia e colpito con un pugno un agente (leggi qui), sta iniziando dare i primi frutti il dispositivo per la movida messo in atto la scorsa settimana in occasione di un summit, in gergo “tavolo tecnico decentrato”, tra tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine a livello locale, voluto dal questore e dal prefetto di Caserta.

Nel corso dell’incontro, al quale avevano preso parte  il dirigente del commissariato di polizia di Aversa, Paolo Iodice, il comandante della polizia municipale Stefano Guarino, il comandante del reparto territoriale dei carabinieri, Antonio Forte, e un ufficiale delegato dal comandante del locale gruppo della Guardia di finanza, Michele D’Oronzo, oltre al primo cittadino normanno Enrico De Cristofaro, era emersa l’effettiva mancanza di coordinamento tra le varie forze dell’ordine ed erano stati stabiliti servizi di controllo, soprattutto a carattere preventivo.

E così è stato. All’interno del perimetro della movida normanna, via Seggio e dintorni, per intenderci, ci sono state ben sette contravvenzioni ai danni di altrettanti noti locali: tre per continuare ad erogare musica oltre la mezzanotte, altrettante per aver prorogato l’orario di chiusura oltre alle due e una settima per occupazione abusiva di suolo pubblico. Inoltre, tra piazza Marconi (utilizzata come mega parcheggio), piazza Municipio, via Seggio, via Roma, piazza Vittorio Emanuele, si è registrata la presenza, con tanto di controlli a tappeto, in contemporanea di polizia, carabinieri e Guardia di finanza. A finire nel mirino delle forze dell’ordine soprattutto i parcheggiatori abusivi che, nelle serate di fine settimana, si dividono militarmente il territorio, mentre decine e decine sono state le vetture e i giovani controllati con diverse decine di contravvenzioni al codice della strada elevate. Avviate, inoltre, le procedure amministrative di proposta di chiusura degli esercizi commerciali in caso di loro coinvolgimento in episodi che riguardano la violazione dell’ordine pubblico al questore di Caserta.

«Si è trattato – ha dichiarato il consigliere comunale delegato alla polizia municipale Michele Galluccio – di una prima applicazione di quanto deciso nel corso dell’incontro tra le diverse forze dell’ordine della scorsa settimana ed è stato dimostrato che la prevenzione funziona, considerato che abbiamo avuto una movida tranquilla. Un discorso particolare deve essere fatto per i locali della movida. Abbiamo, infatti, deciso di attuare a tappeto le segnalazioni previste in tema di ordine pubblico al questore di Caserta per giungere alla loro chiusura in caso di recidiva».

Le notti di movida trasformano Aversa in una sorta di girone infernale. All’esterno delle strade topiche vi è il regno dei parcheggiatori abusivi che occupano militarmente il territorio. Nelle strade intasate di giovani e giovanissimi, invece, a farla da padrone l’alcool venduto anche a minorenni, la musica a palla, l’impossibilità di uscire ed entrare dalle proprie abitazioni con automobili da parte dei residenti, la vendita e il consumo di sostanze stupefacenti in luoghi pubblici e centrali come, ad esempio, piazza Municipio e piazza Principe Amedeo; ossia un cocktail che porta diritto a piccole e grandi risse immancabili in ogni serata.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Teverola, Festa San Giovanni 2018: ecco il programma - https://t.co/h0D5epSgFo

Aversa, “Io sto con Marica De Angelis”: nasce gruppo Fb in difesa dell’assessore https://t.co/9DuUPHzd6y

Aversa, disagi per cantiere fermo in pieno centro. Ronza: “Attendiamo autorizzazione Genio Civile” https://t.co/bGDyPS7qJA

“Aversa e i suoi tesori”, notte bianca della cultura il 22 settembre https://t.co/sjRjnMzqGB

Condividi con un amico