Aversa

Aversa, adeguamento Biblioteca Comunale: “Noi Aversani” presenta emendamento

Aversa – In vista dell’approvazione del bilancio di previsione, stante anche la diffida del prefetto di Caserta, il Consiglio comunale si appresta ad analizzare un numero record di emendamenti, che supera anche il lavoro dello scorso anno, posti in essere per gran parte dai gruppi di opposizione del Pd e Noi Aversani.

Tra il reperimento delle somme necessarie per redigere il Puc, di cui, ad avviso dell’opposizione, la maggioranza si era completamente dimenticata, e l’appostamento dei fondi necessari alla bonifica e messa in sicurezza del padiglione “Leonardo Bianchi” (di proprietà comunale) all’interno dell’area dell’ex ospedale psichiatrico “Santa Maria Maddalena”, tra i bonus per nuovi nati, il contributo a famiglie disagiate, l’acquisto di nuove divise per i vigili urbani e l’installazione punti ristoro e lettura nei parchi Balsamo e Grassia, c’è anche un emendamento riguardante la biblioteca comunale.

Infatti, i consiglieri Carmine Palmiero e Francesco Sagliocco, del gruppo Noi Aversani, propongono al Consiglio comunale di emendare lo schema di bilancio di previsione prevendendo l’appostamento di diecimila euro per l’adeguamento strutturale della biblioteca comunale. “Abbiamo presentato – spiega Federica Turco – un emendamento diretto a reperire 10mila euro per l’esecuzione di alcune procedure amministrative e lavori che consentano un adeguamento della biblioteca comunale segnatamente per il secondo piano e per lo sprofondamento verificatosi nel cortile”.

Ad entrare nei dettagli sono Francesco Sagliocco e Carmine Palmiero che puntualizzano: “Innanzitutto, vanno completate le pratiche amministrative per l’ottenimento delle certificazioni antincendio. Inoltre, è necessario provvedere ad alcuni piccoli interventi per rendere agibile il secondo piano e per dotare la struttura di un necessario impianto di antifurto. In più, abbiamo pensato di rendere disponibili dei fondi per le piccole esigenze come, ad esempio, il funzionamento dell’ascensore, delle cassette, ad oggi inutilizzabili”.

“Insomma – concludono Sagliocco e Palmiero – poche migliaia di euro per dare ai cittadini la possibilità di frequentare un luogo che è stato tanto caro al compianto sindaco Giuseppe Sagliocco, che voleva realizzare all’interno della biblioteca una sala conferenze ed una sala mostre. Infine, una volta realizzati i necessari lavori si potrebbe pensare di stipulare una convenzione con la chiesa di San Nicola per mettere a disposizione la sala per le manifestazioni di beneficenza che loro periodicamente realizzano”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, calcinacci caduti davanti ingresso scuola “Parente”: alunni utilizzano scala antincendio https://t.co/vfuqxsIlJI

False fatture, sequestri per oltre 2 milioni ad aziende di pellami nel Napoletano - https://t.co/JkUhQfSf6B

Gricignano, prevenzione cardiopatia e tumori: doppio appuntamento con screening gratuiti https://t.co/DHjKmum70C

“Puliamo il Mondo…a partire da Gricignano”, volontari in azione il 20 ottobre https://t.co/zZq3Sn1Vey

Condividi con un amico