Home

Usa, elettrodi nel cervello “riaccendono” il tatto in un uomo paralizzato

Un uomo paralizzato dalle spalle in giù ha recuperato il senso del tatto grazie a una serie di elettrodi impiantati in una regione del cervello. E’ la rivoluzionaria tecnica che, messa a punto dal California Institute of Technology, in futuro potrebbe consentire ai pazienti di sperimentare sensazioni naturali anche attraverso gli arti robotici. I ricercatori hanno stimolato i neuroni dell’uomo attraverso piccolissimi impulsi elettrici.

Gli elettrodi sono stati impiantati chirurgicamente nella cosiddetta corteccia somatosensoriale, un’area del cervello che governa le sensazioni corporee, sia quelle che permettono di capire i movimenti del corpo e la sua posizione nello spazio sia quelle cutanee come pressione, vibrazione, tocco e così via.

La ricerca, descritta sulla rivista eLife, ha permesso al paziente di provare diverse sensazioni molto simili a quelle naturali, che variavano per tipo, intensità e posizione a seconda della frequenza, della potenza e della localizzazione degli impulsi.

 

 

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Cesa, caso stalking: De Michele si dimette dal Pd. “Mai tutelato dal mio partito” https://t.co/9rY6uNUbch

Campania, videosorveglianza: sindaci chiedono altri fondi in Commissione Terra dei Fuochi https://t.co/ZO1i7h0Bsl

Casal di Principe, trovava auto rubata con all'interno 4 fucili e il "kit rapinatore" - https://t.co/tRVsjHa7M3

Condividi con un amico