Home

Usa, elettrodi nel cervello “riaccendono” il tatto in un uomo paralizzato

Un uomo paralizzato dalle spalle in giù ha recuperato il senso del tatto grazie a una serie di elettrodi impiantati in una regione del cervello. E’ la rivoluzionaria tecnica che, messa a punto dal California Institute of Technology, in futuro potrebbe consentire ai pazienti di sperimentare sensazioni naturali anche attraverso gli arti robotici. I ricercatori hanno stimolato i neuroni dell’uomo attraverso piccolissimi impulsi elettrici.

Gli elettrodi sono stati impiantati chirurgicamente nella cosiddetta corteccia somatosensoriale, un’area del cervello che governa le sensazioni corporee, sia quelle che permettono di capire i movimenti del corpo e la sua posizione nello spazio sia quelle cutanee come pressione, vibrazione, tocco e così via.

La ricerca, descritta sulla rivista eLife, ha permesso al paziente di provare diverse sensazioni molto simili a quelle naturali, che variavano per tipo, intensità e posizione a seconda della frequenza, della potenza e della localizzazione degli impulsi.

 

 

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Operazione "Movida Sicura" nel Beneventano: multe per 30mila euro - https://t.co/xNzY5k7KnW

Scontro tra auto a Santa Maria Capua Vetere: muore 20enne di San Nicola la Strada - https://t.co/hwUYWnF05O

Sant'Arpino, Boerio attacca Di Santo: "Mi ha usato per le sue mire espansionistiche" - https://t.co/3oB9EYC8gj

Aversa, cadavere trovato in un'auto in Viale Europa: probabile omicidio - https://t.co/TH0fcDRTkg

Condividi con un amico